Per “fare” un vaso ci vogliono…Sequestrata marijuana da una fioriera in zona Veronetta

 
 

È un impegno costante quello della Polizia di Stato finalizzato ad intercettare e reprimere i fenomeni criminali connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Con questo obiettivo, ieri, sin dalle prime ore del mattino, durante un servizio mirato di controllo del territorio, gli agenti delle Volanti della Questura di Verona hanno perlustrato con i cani antidroga alcune delle vie cittadine, al fine di individuare, non solo eventuali soggetti in possesso di stupefacente, ma anche dosi di sostanza illecita apparentemente abbandonate e, in realtà, nella maggior parte dei casi, pronte per essere prelevate da potenziali acquirenti, senza destare sospetti.

L’attività d’indagine condotta dagli investigatori, ha portato al rinvenimento di 25,36 grammi di marijuana. Lo stupefacente, che era stato occultato sotto terra, all’interno di una fioriera posizionata a bordo strada in zona Veronetta, è stato individuato grazie al fiuto del cane antidroga della Polizia di Stato che ha prestato ausilio determinate agli agenti durante l’operazione. L’abilità delle unità cinofile impiegate deriva da uno specifico addestramento che coinvolge sia il cane che il conduttore: il corso, che dura circa sei mesi, è volto, in primo luogo, a creare una simbiosi tra cane e conduttore. Il rapporto di ottima intesa, instaurato fin dal primo momento, tra il pastore tedesco e l’agente di Polizia che ieri hanno partecipato all’operazione di controllo sul territorio Veronese ha consentito, ancora una volta, di raggiungere l’obiettivo perseguito.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here