“Dottore, chiami un dottore”; ricercato straniero si “nasconde” fra le liste dei pazienti

 
 

R.M., cittadino serbo-montenegrino, classe 1976, in Italia senza fissa dimora, pluripregiudicato e conosciuto con numerosi “alias”, era venuto a Legnago per essere sottoposto ad un intervento chirurgico, lontano dall’hinterland milanese dove risiede, evidentemente per evitare di essere raggiunto dal provvedimento che pendeva nei suoi confronti.

È successo – come riporta il comunicato stampa – che le ricerche poste in essere anche dai Carabinieri della Stazione di Legnago hanno portato i militari presso il locale nosocomio ove, scorrendo tra le liste dei pazienti, hanno individuato proprio il ricercato, che è stato quindi dichiarato in arresto e piantonato dai militari in attesa di venire preso in consegna dalla Polizia Penitenziaria che lo ha poi accompagnato presso l’ospedale di Borgo Roma.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here