Una nave carica di propaganda. Casali: “A guidare le ONG una strategia politica”

 
 
Ecco chi strumentalizza veramente l’immigrazione clandestina per fini politici”.

È l’affermazione con cui si apre la nota stampa del consigliere regionale Stefano Casali di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà dopo le notizie apparse oggi sulla stampa relative alla nave Mare Jonio di Mediterranea saving humanes.

“Martedì sera – spiega Casali – “il mezzo ha attraccato a Lampedusa con a bordo 49 migranti; ora si dovrà capire se gli stessi sono clandestini o profughi. L’imbarcazione guidata dall’italiano Luca Casarini, noto alle cronache come leader no global, ha traghettato in Italia persone provenienti dalla Libia.
Apprendo dalla stampa che il natante ed il suo equipaggio sarebbero pagati con fondi provenienti in gran parte dell’estrema sinistra militante. L’azione all’apparenza umanitaria, cosa che spero sia realmente, ha l’aria tuttavia di un’operazione politica propagandistica!”.

Le indagini faranno il loro corso – sottolinea Casali – ma dalle prime ricostruzioni sembra che il Comandante del gommone, partito dalla Libia con a bordo i migranti, si trovasse in acque internazionali quando il 18 marzo è stato raggiunto dalla Mare Jonio. Sembrerebbe che la nave abbia disubbidito agli ordini della Guardia costiera libica con la quale il Governo italiano, per tramite dell’ex Ministro del Partito Democratico Minniti, aveva concluso degli accordi. Detta Guardia Costiera avrebbe dato indicazioni di dirigersi verso il porto più vicino che non era Lampedusa. La Mare Jonio dove a bordo si trovava anche Luca Casarini, ha rivolto invece la prua in direzione dell’Italia e ha tranquillamente mantenuto la rotta”.
Tutte queste circostanze fanno ipotizzare che dietro il traghettamento ci sia comunque una strategia politica – conclude Casali – qualcuno le chiama coincidenze, in realtà sembrano atteggiamenti ideologici contro la posizione in tema di immigrazione tenuta dall’attuale Governo. Attendiamo gli sviluppi del lavoro dei Magistrati, potrebbe profilarsi l’ipotesi di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”.
crediti fotografici: money.it
 
 
32 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here