#Province, Casali: “Giusto aprire una grande riflessione, quanto dolore per colpa dell’ex Giglio Magico”.

 
 

La Lega ha ragione, serve aprire al più presto una riflessione. Ci troviamo di fronte all’ennesima disastrosa eredità del Giglio magico.
La disastrosa riforma del Partito Democratico ha reso le Province incapaci di operare al meglio, umiliando e prendendo in giro cittadini e migliaia di lavoratori che ancora vi lavorano con impegno e dedizione su tutto il territorio nazionale. Lavoratori caduti, per colpa del Giglio magico, nel limbo e che stanno vivendo una situazione professionale dal futuro incerto. Le province esistono in Costituzione, si decida quindi al più presto se abolirle definitivamente o se farle ritornare ad offrire con maggiore efficienza ed operatività servizi ai cittadini e alle comunità”.

Così il consigliere regionale di Centro Destra Veneto e fondatore di Verona Domani Stefano Casali commenta la querelle di questi giorni che vede i 2 azionisti di Governo, Lega e 5 Stelle, discutere animatamente sul ruolo e sul destino delle Province italiane.

Come affermano giustamente alcuni ministri leghisti – prosegue Casali – la riforma Renzi-Delrio non ha per nulla azzerato né spese, nè poltrone, ma ha limitato e ostacolato le funzioni di questi importanti enti che garantivano e pur con mille difficoltà continuano a garantire alla collettività, servizi a strade, scuole, turismo. Senza dimenticare che in anni di “profondo statalismo” e accentramento di poteri e decisioni nei palazzi romani, le Province rappresentavano un prezioso punto di collegamento tra il cittadino e le amministrazioni locali, quando molto spesso Comuni e Regioni si mostravano lontani e non funzionali alle reali esigenze dei territori, soprattutto quelli più periferici e lontani dai grossi centri abitati.

Una corretta e sana gestione di un ente, intermedio o meno,  – conclude Casali – potrebbe rappresentare un aiuto concreto per centinaia di sindaci ed i loro territori. L’attuale governance della Provincia scaligera guidata dal presidente Scalzotto, nonostante i danni e le limitazioni ereditate da Renzi, riesce comunque a dimostrarsi efficiente ed operativa”.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here