Regione Veneto: finanziamenti per demolizione immobili incongrui e piantumazione nuovi boschi

 
 

Con la Deliberazione n. 447 del 19 aprile 2022 (BUR n. 57 del 03 maggio 2022) la Giunta regionale del Veneto, in attuazione della L.R. n. 14/2017, promuove il finanziamento degli interventi volti alla riqualificazione edilizia, ambientale per la rigenerazione urbana attraverso la demolizione di opere incongrue o di elementi di degrado nonché di manufatti ricadenti in aree a pericolosità idraulica e geologica, o nelle fasce di rispetto stradale, con ripristino del suolo naturale o seminaturale. Con il provvedimento è approvato inoltre il Bando e la specifica modulistica per l’assegnazione dei finanziamenti. Sono due gli allegati a corredo: Allegato A, per un contributo massimo pari a euro 50.000,00, con le norme di dettaglio e i criteri per il finanziamento degli interventi di demolizione e ripristino del territorio naturale e/o seminaturale, il cui valore stimato sia uguale o superiore a euro 100.000,00Allegato B, per un contributo massimo pari a euro 20.000,00, con le norme di dettaglio e i criteri per il finanziamento degli interventi di demolizione e ripristino del territorio naturale e/o seminaturale, il cui valore stimato sia inferiore a euro 100.000,00.

Le domande di finanziamento dovranno essere inviate entro il 2 luglio 2022 mentre i destinatari dei finanziamenti possono essere i Comuni e gli enti pubblici, singolarmente o in forma associata.

Copia integrale del Bando e dei relativi allegati sono pubblicati nel BURV e sul sito istituzionale alla pagina bandi, avvisi e concorsi. Informazioni e chiarimenti potranno essere chiesti alla Regione Veneto, direzione pianificazione territoriale, U.O urbanistica, telefonando al 041.2792376/2369 o scrivendo a [email protected][email protected]

Con la Deliberazione n. 366 dell’08 aprile 2022 (BUR n. 51 del 22 aprile 2022) sempre la Giunta regionale ha approvato il Bando per l’erogazione di contributi per la realizzazione di boschi nella pianura veneta, ai sensi di quanto previsto dalla L.R. n.13/2003, come modificata dalla L.R. n.17/2021.

Il contributo inserito a bugdet ammonta a 303.998 euro ed è rivolto alle amministrazioni pubbliche e ai consorzi di bonifica per la creazione di nuove aree boschive o l’ampliamento di quelle esistenti. Sono finanziabili i seguenti interventi: l’impianto di boschi di pianura, costituiti da un’area di almeno due ettari accorpati, con larghezza minima di trenta metri e copertura arboreo-arbustiva che interessi almeno l’ottanta per cento della superficie e che presenti una pendenza media non superiore al tre per cento ed una collocazione a quota non superiore a cento metri rispetto al livello del mare; la realizzazione o ampliamento di boschi periurbani, costituiti da un’area di almeno un ettaro accorpato, ubicata in zone adiacenti al centro abitato.

La richiesta va presentata entro il 21 luglio mentre la correlata domanda va redatta secondo il modulo disponibile seguente link. Qui per maggiori  Info.

Alberto Speciale

(Foto di copertina credit Associazione montorioveronese.it, opera incongrua sul Fontanon)

 
 
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here