Ora l’Adige fa paura. Dal Trentino l’eredità di un lungo weekend di piogge. Allerta della Protezione Civile.

 
 

Duemilaventi.

Ormai è chiaro, hai dichiarato “guerra” alla nostra città (come minimo, escludendo i tanti guasti nazionali, unitamente ad una simpatica spruzzatìna di pandemia).
Romanzo fortunàle, un clima impietòso.

E ora è il turno del “Gigante Silenzioso”. L’Adige, pieno come non mai.

Nel corso del giorno la portata dell’Adige è salita notevolmente e si prevede l’arrivo della piena in territorio veneto alle 6 di oggi, lunedì 31 agosto.
Su indicazione della Protezione civile regionale abbiamo predisposto il monitoraggio e la sorveglianza del passaggio nel nostro comune. Già dal pomeriggio di oggi abbiamo cominciato a posizionare le paratoie e chiuso le alzaie per allontanare le persone dal corso d’acqua”.

Invito i cittadini – conclude il comunicato Facebook a firma del sindaco di Verona e della Protezione Civile scaligera – alla prudenza e a non avvicinarsi agli argini.

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here