Incontro sull’Omicidio Stradale

 
 

Si terrà martedì 28 giugno, alle ore 18 nell’aula magna dell’Accademia di Belle Arti in via Carlo Montanari, l’incontro “L’omicidio stradale: serve? Disamina del nuovo reato”, promosso dalla Fondazione Ricostruiamo il Paese per sensibilizzare la cittadinanza sulla nuova normativa.

Il convegno, accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona, è stato presentato oggi in sala Arazzi dall’assessore alla Mobilità Marco Ambrosini. Presenti il presidente della Fondazione Ricostruiamo il Paese Cristiano Maccagnani con i consiglieri Daniele Reversi, Andrea Dante, Luca Angelico e Alessandra Visentin, l’avvocato Davide Rossi in rappresentanza dell’Ordine degli Avvocati di Verona, l’avvocato penalista Emanuele Luppi che sarà tra i relatori del convegno, Zeno Vignola del direttivo dell’Associazione Unitaria Familiari e Vittime della strada.

“Un argomento, quello delle vittime della strada, che interessa tutta la società civile – ha spiegato l’assessore Ambrosini – e che, nonostante Verona registri una diminuzione del numero dei morti sulle strade, rimane un fenomeno preoccupante sul quale, oltre che dal punto di vista normativo, richiede interventi anche su quello preventivo”.

“Un nuovo incontro aperto a tutta la cittadinanza, su un argomento attuale e molto sentito” ha detto Maccagnani, che ha sottolineato “l’impegno della Fondazione nel promuovere occasioni di approfondimento e dibattito su temi di diverso genere, con il supporto di relatori autorevoli ed esperti”.

Questi alcuni degli argomenti che verranno affrontati durante l’incontro: aspetti normativi della nuova fattispecie; riflessi pratici delle modifiche introdotte; focus sui poteri e sulle modalità di accertamento della Polizia Giudiziaria; profili sanzionatori; innovazioni in ambito di sanzioni accessorie ed amministrative; aspetti critici delle modifiche legislative intervenute.

Agli avvocati che parteciperanno al convegno saranno riconosciuti 3 crediti formativi.

Per iscrizioni: [email protected]

 

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here