A nuoto per oltre 148 km, la promozione del dono a Verona non conosce sosta

 
 

Record di vasche completate per la XIV edizione della “24 Ore del donatore”, staffetta a nuoto organizzata da FIDAS Verona in collaborazione con FIDAS Nazionale, finalizzata alla promozione del dono di sangue ed emocomponenti. Sabato 27 e domenica 28 agosto 333 volontari sono scesi in acqua, alle Terme di Giunone di Caldiero (VR), alternandosi ogni 15 minuti nelle corsie dell’Olimpionica, per 24 ore consecutive.

Nonostante la pioggia poco prima della campanella d’inizio, le condizioni meteo sono poi migliorate e i partecipanti sono riusciti a completare 2.970 vasche, per un totale di 148,5 km.

«L’entusiasmo che si è respirato in questi due giorni – afferma Giovanni Musso, Presidente nazionale di FIDAS –, ricorda l’importanza del dono associato: essere non solo donatori ma donatori iscritti a FIDAS vuol dire fare rete, costruire relazioni, contribuire alla promozione del dono e dei sani e corretti stili di vita, come ha reso evidente questa XIV edizione della 24 Ore del donatore. L’impegno di tutti i volontari del dono FIDAS non si è arrestato neanche di fronte la difficoltà della pioggia perché non è possibile fermare un messaggio importante: il bisogno di sangue ed emocomponenti non conosce sosta».

Daniele Gasparini, classe 2009, ha totalizzato 21,5 vasche, conquistando il record assoluto uomini. Gaia Negrini, con 21,5 vasche, si è aggiudicata il trofeo assoluto donne. Il trofeo “Carletto Lanciai” è stato assegnato per meriti speciali ai volontari della sez. Colognola ai Colli di FIDAS Verona. Il trofeo “FIDAS Nazionale” è andato a Gaia Andrea Galanti dell’ADAS Saluzzo per aver completato il maggior numero di vasche (14) provenendo da fuori Verona. Il trofeo “FIDAS Verona”, dedicato al donatore che ha completato il maggior numero di vasche, è andato a Matteo Vicentini, di FIDAS Verona, sez. San Massimo, con 21,5 vasche.

Tanti gli atleti professionisti che nel fine settimana hanno voluto essere al fianco di FIDAS: Simone Ercoli, atleta delle Fiamme Oro; il ciclista veronese Alessio Gasparini e gli atleti triathlon Lilli Gelmini, Jacopo Butturini e Alberto Lorenzetti. Si sono tuffati per solidarietà anche i rappresentanti del Distaccamento di Caldiero dei Vigili del Fuoco, Ferdinando Calabria, Daniel Fernando Boass, Alessio Mecocci e Moreno Remonato, accompagnati dal Comandante Marco Zenoni. Presente per le premiazioni Arianna Peretti, Miss Lessinia 2021.
Forte la partecipazione dei Giovani FIDAS, guidati dalla coordinatrice nazionale Giovani Roberta Antonia Maida, con gruppi di giovani donatori provenienti da tutta Italia: Bergamo, Bologna, Cuneo, Imperia, Napoli, Novi Ligure, Padova, Perugia, Pordenone, Roma, Torino, Treviso, Udine, Vicenza.

«La 24 Ore del donatore – aggiunge Chiara Donadelli, Presidente di FIDAS Verona – è nata con lo scopo di sensibilizzare le persone e avvicinarle al dono. Anche quest’anno siamo riusciti a svolgerla, con la presenza di tanti giovani e famiglie: il nostro ringraziamento va a tutti i donatori e a tutti i volontari che hanno permesso che con entusiasmo si veicolasse questo importante messaggio».

Per prenotare la propria donazione di sangue o plasma a Verona e provincia è possibile chiamare il numero verde gratuito 800.310.611 (da fisso), lo 0442.622867 (per chiamate da cellulare), il 339.3607451 (per telefonate/sms) o via mail a [email protected] Informazioni su: www.fidasverona.it

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here