Aeroporto Catullo – …e lo sputtanamento…

 
 

Olé

Leggiamo una bella relazione sull’analisi del traffico al Catullo e sulle previsioni per il 2019, che altro non fa che confermare quanto già da noi indicato.

Ve ne agevoliamo il link, cosicché anche chi tende ad arrabbiarsi e sparare ad alzo zero, se ne faccia una ragione.

Ormai è assodato, Verona è al palo, legata stretta stretta da SAVE, che la controlla e non la molla.

I voli sono quasi tutti domestici, interni, i voli internazionali sono concentrati solo su tre macro (si fa per dire) direttrici, la Germania, la Russia, e l’Inghilterra.

Il resto sono solo chiacchiere da bar, fuffa o fumo negli occhi dei fessi.

Il danno è quasi del tutto compiuto.

Se dovesse essere deliberato il famigerato progetto Romeo, allora si perfezionerebbe la “cappatura” del Catullo. Una volta aperti i cantieri, che fino ad oggi non ci sono, saremmo con tutti e due i piedi nella tomba del trasporto, seguendo nel destino Montichiari.

Il responsabile Cargo Manager di Montichiari giocherà a tresette col morto insieme ai due collaboratori… visto il nulla in cui è impantanato lo scalo.

Le destinazioni di linea su Verona fanno piangere, tratte che sono state cancellate e Hub di riferimento serviti a singhiozzo, presagiscono un ulteriore nulla per l’anno in corso, e una programmazione asfittica per il prossimo anno.

Se non s’inverte subito il trend riprendere quota sarà difficile.

Si rischia l’ammaraggio in un mare di m…

…E lo sputtanamento cos’è!

PS: i link nei titoli…

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here