L’intervento di ATER per le famiglie bisognose di S.Giovanni Lupatoto; ristrutturati alloggi e appartamenti

 
 

Dove c’è ATER c’è casa.

Il prestito (oneroso? doveroso!) di quest’inflazionata e variegabile espressione tratta dalla cosiddetta “nuova saggezza popolare” (senza per forza scomodare le grandi aziende d’orgoglio italiano) calza a pennello per l’odierno intendimento.

Le statistiche parlano chiaro; anche nel 2018 molti, moltissimi connazionali non possono vantare una condizione definibile volgarmente “di tranquillità” lavorativa ed abitativa.
Ecco dunque che in questo scenario (ri)torna in campo ATER; l’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale cittadina, nell’ottica di una progettualità generale, al fine di soddisfare  per quanto possibile le esigenze dei nuclei familiari bisognosi, ha ristrutturato completamente 15 appartamenti con i fondi della legge 80/2014 (di cui 5 in Via Cellini, 5 in Via Nenni, 3 in Via Foscolo, 1 in Via Da Vinci e 1 in Via Tortelli).

Nei prossimi giorni – prosegue il comunicato stampa diramato questa mattina dall’azienda – saranno stipulati i contratti con i nuovi assegnatari della graduatoria stilata dal Comune di San Giovanni Lupatoto.
Quest’ultimo presente stamani alla conferenza stampa di presentazione e comunicazione dell’iniziativa attraverso il primo cittadino Attilio Gastaldello e l’assessore al sociale, lavoro e sicurezza Maurizio Simonato.
Per ATER presente il dirigente incaricato, architetto Elena Ballini. All’interno del video-servizio, raggiungibile in testa al presente articolo, abbiamo raccolto le loro dichiarazioni in merito; sinergia, obiettivi comuni e sensibilità verso i più bisognosi.

Non finisce qui; altri 17 alloggi (5 in Via Cellini, 4 in Via Da Vinci, 2 in Via Foscolo, 3 in Via Merzari, 3 in Via Nenni) sono in fase di riqualifica e saranno consegnati entro il mese di Novembre 2018.

“I fondi utilizzati sono quelli del POR FESR 2014-2020, che prevede un’Asse prioritaria dedicata allo Sviluppo Urbano Sostenibile, attraverso cui la Regione conduce le azioni integrate previste dal regolamento UE per far fronte alle sfide economiche, ambientali, climatiche, demografiche, sociali che si propongono nelle aree urbane.

Con Decreto n.29 del 30/06/2016 – recita in conclusione il comunicato – il Direttore della relativa Sezione regionale ha approvato l’elenco di Aree urbane selezionate, individuando l’Area urbana di Verona, San Giovanni Lupatoto, Buttapietra. Le risorse complessive per l’Area, che in questa prima fase prevede la ristrutturazione dei 17 appartamenti predetti e di altri 4 nel Comune di Buttapietra, ammontano complessivamente in un investimento pari ad euro 640.000, 00. Altri 45 alloggi saranno oggetto di una seconda fase nel Comune di Verona”.

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here