Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa; la XVI edizione è di ‘automisurazione’.

 
 

Torna, sopratutto in questo 2020 incredibile, la Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa.
Questa campagna mondiale di sensibilizzazione è promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League ed in Italia è fortemente sostenuta dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) della quale, a Verona, sono rappresentanti il Prof. Pietro Minuz ed il Prof Cristiano Fava, componenti rispettivamente del Consiglio Nazionale e Regionale della SIIA.

L’ipertensione arteriosa è a tutt’oggi il maggior fattore di rischio per le malattie cardiovascolari ed in particolare per l’ictus, infarto del miocardio e lo scompenso cardiaco, a loro volta la principale causa di morte ed invalidità nella popolazione.

Anche a Verona, in una recente analisi su più di 200mila cittadini assistiti da 150 medici di Medicina Generale, la diagnosi di ipertensione arteriosa è risultata presente in circa il 20% della popolazione adulta ed almeno il 30% di quanti hanno questa diagnosi non raggiungono un adeguato controllo pressorio.
Inoltre, molti ipertesi non si rivolgono al proprio medico per controllare i valori pressori e di conseguenza non ricevono un adeguato trattamento. Una scarsa aderenza alla terapia è sicuramente uno dei fattori implicati nella inadeguata risposta clinica.
Una elevata percentuale di quanti sono trattati per ipertensione arteriosa non prosegue la terapia o assume irregolarmente i farmaci prescritti. Questo comportamento si associa ad una minore protezione nei confronti degli eventi cardio e cerebrovascolari, come documentato da studi clinici ed epidemiologici.

Quest’anno la “Giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa”, giunta alla sua XVI edizione, si terrà sabato 17 ottobre e vede tra le realtà promotrici l’UOC di Medicina Generale per lo Studio ed il Trattamento della Malattia Ipertensiva dell’AOUI di Verona.

L’emergenza “COVID19 non permette quest’anno ai nostri medici di essere nelle piazze a misurare la pressione come gli scorsi anni.
La Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa invita comunque tutte le persone adulte, ed in particolare le persone con problemi di ipertensione, a misurarsi la pressione arteriosa (mediante automisurazione o in farmacia o dal proprio medico di fiducia) e a comunicarne i valori attraverso l’indirizzo email: [email protected]

I medici dell’ambulatorio dell’Ipertensione di Verona sono disponibili a rispondere alle vostre domande e a darvi ulteriori informazioni su come fissare una prima visita presso l’ambulatorio stesso, scrivendo a: [email protected], oppure chiamando il numero 045/8128751 ogni lunedì dalle ore 11 alle 12.

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here