Rotta: “I cinque stelle responsabili per tutte queste tessere che tornano indietro”.

Alessia Rotta 37 anni, fa parte della Segreteria nazionale del PD
 
 

Il reddito di cittadinanza purtroppo si sta dimostrando un flop, Di Maio chieda scusa”.

Lo dichiara la parlamentare Veneta Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico, commentando la notizia della restituzione delle Card.

In Veneto le assegnazioni hanno avuto un valore medio di 100-370 euro, ma ve ne sono state anche da soli 40 euro. È così – chiede la deputata Dem – che il governo pensava di dare respiro alle famiglie italiane? Inoltre i navigator ancora non sono attivi e non vi è alcuna prospettiva di lavoro. Così sono iniziate le prime restituzioni.
Con buona pace del presidente dell’Inps Tridico che
– sottolinea, dopo le dichiarazioni di questa mattina a margine dell’audizione in Parlamentonon è informato neppure su quello che accade nelle sue sedi regionali”.

La campagna elettorale senza scrupoli del governo ha deluso i cittadini e ha inferto un duro colpo proprio ai più fragili. Il vicepremier e il governo non solo hanno tradito la buona fede di milioni di cittadini italiani affermando che avrebbero abolito la povertà, come se si potesse farlo per decreto, ma – conclude Rotta – hanno aggravato anche la situazione di molti eliminando una misura che funzionava come il Reddito di inclusione.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here