“Verona Scottish Christmas” a La Rizza: fra cornamuse e danze irlandesi

 
 

Stasera, sabato 16 dicembre, a partire dalle 20.45, al Teatro Rizza (piazza XXIV febbraio  1945) a La Rizza, si tiene lo spettacolo musicale “Verona Scottish Christmas”, promosso dall’associazione culturale Verona Swing, in collaborazione con l’assessorato al Decentramento. L’iniziativa, giunta alla 4ª edizione, vede la partecipazione del gruppo di suonatori di cornamuse Orobian Pipe Band, del trio acustico Triskell Band e dell’accademia di danza irlandese Gens D’Ys ed è ad ingresso gratuito.


Si tratta di un’iniziativa originale, unica nel suo genere – ha sottolineato l’assessore Padovani – che ben si inserisce nel clima natalizio. L’evento rientra tra le iniziative promosse per coinvolgere i residenti con appuntamenti musicali e culturali nei quartieri”.
Fiato alle cornamuse – capaci di sonorità uniche, tra l’epico e il magico, capaci di esaltare una battaglia e, parimenti, addolcire il Natale – con la performance della Orobian Pipe Band (nata nel 2010), che eseguirà brani della tradizione scozzese; seguiranno arie e ballate scozzesi con la Triskell Band (voce, chitarra, whistle, bagpipes, violino, contrabbasso, bouzuki) e infine i balli folkloristici irlandesi della compagnia Gens D’Ys, prima in Italia dedicata alle danze tradizionali dell’isola di smeraldo.

 
 
Sono nata a Verona sotto il segno dei Pesci; le mie radici sono in Friuli. Ho un fiero diploma di maturità classica ed una archeologica laurea in Lettere Moderne con indirizzo artistico, conseguita quando “triennale” poteva riferirsi solo al periodo in cui ci si trascinava fuori corso. Sono giornalista pubblicista dell’ODG Veneto e navigo nel mondo della comunicazione da anni, tra carta, radio, tv, web, uffici stampa. Altro? Leggo, scrivo, cucino, curo l’orto, visito mostre, gioc(av)o a volley. No, non riesco a fare tutto, ma tutto mi piacerebbe fare. Corro contro il tempo, ragazza (di una volta) con la valigia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here