Verona-Rostock; con il Consorzio ZAI un protocollo d’intesa per far volare il network commerciale su rotaia.

 
 

Transport Logistic è la fiera leader mondiale per la logistica, la mobilità, l’IT e la gestione della supply chain dove Consorzio ZAI partecipata ormai da diversi anni con uno spazio dedicato ai clienti e ai visitatori. E’ il punto d’incontro ideale per il mondo della logistica.
Sono infatti presenti tutti i principali attori e vengono presentate le innovazioni del settore. E’ pertanto il fulcro dell’industria logistica globale per una settimana intera. La fiera, che è accompagnata da un programma di conferenze, presenta le soluzioni ottimali per ogni esigenza. 

I NUMERI
• 2.162 espositori provenienti da 62 paesi e regioni
• 60.726 visitatori provenienti da 123 paesi e regioni
• Più di 115.000 m² di spazio espositivo in nove sale e la vicina area espositiva all’aperto
• Programma di conferenze di alta qualità con circa 200 esperti 

Il tutto è avvenuto ieri, mercoledì 5 giugno, a Monaco di Baviera, in occasione della Fiera “Transport e Logistics”. La componente scaligera è tutta nel Consorzio ZAI, rappresentata dal Presidente Matteo Gasparato, Rostock Port dal Direttore Gernot Tesch, United Transport and Logistics Company Eurasian Rail Alliance dal Presidente Alexey Grom hanno siglato un Protocollo d’Intesa definendo una serie di azioni che possano sviluppare un progetto di cooperazione internazionale per servizi ferroviari continuativi da e per la Cina in un contesto di rete intermodale integrata.


I PATTI COMMERCIALI
I firmatari hanno deliberato una serie di iniziative di pianificazione, amministrative e promozionali che conducano a proposte concrete per la pianificazione coordinata per l’incremento di collegamenti intermodali; la ricerca di attività economiche potenzialmente interessate ai servizi ferroviari e al loro rilancio verso la Cina e l’estremo oriente (Far East); lo scambio di conoscenza (know-how) su aspetti logistici e intermodali, sulle attività di movimentazione e manovra ferroviaria; la promozione di iniziative congiunte per incrementare gli scambi, i trasporti e le relazioni economiche tra gli attori economici di entrambe le regioni.

Matteo Gasparato, Presidente dell’Interporto Quadrante Europa di Verona: “Verona è uno dei più importanti partner commerciali con il porto di Rostock e quotidianamente ha importanti traffici quotidiani. La firma di questo accordo potrà sviluppare ulteriormente questi servizi intermodali tra Italia e Germania indispensabili per il rilancio verso l’EuroAsia. ” 

Gernot Tesch, Direttore di Rostock Port: “Entrambi i territori sono caratterizzati dalla presenza di impianti industriali e da forti relazioni commerciali, con modelli di produzione che si adattano perfettamente al Sistema di trasporto ferroviario. Questo Protocollo permette di consolidare le attuali relazioni commerciali e di rilanciare nuovi destinazioni verso il mercato cinese che potenzialmente ha margini di crescita rilevanti”.

Alexey Grom, Presidente UTCL “grazie all’esperienza maturata in questi anni sull’intercambio EuroAsia, UTCL ha le competenze ottimali per supportare e sviluppare un sistema di trasporto sostenibile tra le due importanti aree industriali europee oggetto del Protocollo e di diventare il principale interlocutore per le aziende che necessitano di una rete di trasporto efficiente per aggredire i mercati della Cina”

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here