Torna il Grande Teatro, ultimi giorni per l’acquisto degli abbonamenti

 
 

Fino al 14 ottobre continua la vendita degli abbonamenti al Grande Teatro, che torna nella sua 36^ edizione alla normalità, con la proposta di otto spettacoli in cartellone.

Il prezzo degli abbonamenti rimane invariato rispetto alle stagioni precedenti. La vendita avviene fisicamente alla biglietteria del Teatro Nuovo, dal lunedì al venerdì dalle ore 16.30 alle 19.30 o al Box Office dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19 e il sabato dalle 9.30 alle 12.30.

Opere in cartellone.

Ad inaugurare la rassegna, dall’ 8 al 13 novembre, MINE VAGANTI, spettacolo di Ferzan Özpetek che firma la sua prima regia teatrale portando in scena l’adattamento di uno dei suoi capolavori cinematografici, Mine vaganti del 2010.

Dal 22 al 27 novembre, il programma prosegue con PA’, omaggio a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita. La regia è di Marco Tullio Giordana, che firma anche la drammaturgia a quattro mani con Luigi Lo Cascio, protagonista dello spettacolo.

Dal 13 al 18 dicembre in programma SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di William Shakespeare. In scena ben quattordici attori, molti dei quali giovanissimi, alla loro prima prova importante.

La quarta opera in cartellone – la prima del 2023 – è COSÍ È (SE VI PARE) di Luigi Pirandello. In programma dal 24 al 29 gennaio, si avvale della regia di Luca De Fusco e ha per protagonista Eros Pagni. La rassegna prosegue dal 31 gennaio al 5 febbraio con LA VALIGIA, del giornalista-scrittore russo Sergej Dovlatov scomparso nel 1990 non ancora cinquantenne. Ne è protagonista Giuseppe Battiston con la regia di Paola Rota.
Dal 14 al 19 febbraio va in scena L’ATTESA dello scrittore veronese Remo Binosi scomparso nel 2002. Protagoniste Anna Foglietta e Paola Minaccioni con la regia Michela Cescon. Lo spettacolo LA VITA DAVANTI A SÉ, in programma dal 14 al 19 marzo, è il penultimo appuntamento della rassegna. Ne è protagonista Silvio Orlando che dello spettacolo, prodotto da Cardellino srl, firma anche produzione e regia. Con lui, in scena, l’Ensemble dell’Orchestra Terra Madre.
Chiude il Verona Grande Teatro, dal 28 marzo al 2 aprile, IL NODO, pluripremiato dramma del 2012 della statunitense Johnna Adams. Con la regia di Serena Sinigaglia ne sono protagoniste Ambra Angiolini e Arianna Scommegna.

Gli spettacoli, in scena dal martedì al sabato, avranno inizio alle ore 20.45 e la domenica alle ore 16. Nei giovedì di spettacolo, alle ore 18, gli attori incontreranno il pubblico.

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here