Siti Unesco: bando del Ministero del Turismo di 75 milioni per i Comuni

 
 

Il 4 marzo il Ministero del Turismo ha pubblicato l’Avviso pubblico riguardante l’individuazione di progetti volti alla valorizzazione dei Comuni a vocazione turistico-culturale nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’UNESCO patrimonio dell’umanità e dei Comuni appartenenti alla rete delle città creative dell’UNESCO.


Le risorse possono essere utilizzate sia per interventi di tipo immateriale – come iniziative e strumenti di valorizzazione e promozione turistica digitale, itinerari turistici, progetti di marketing turistico – sia «opere di tipo edilizio, strutturale o impiantistico e allestimenti funzionali all’incremento della fruizione e dell’attrattività turistica». Dei 58,8 milioni destinati ai comuni Unesco, il 25% è ripartito in parti uguali fra tutti mentre il 75% è assegnato in relazione al calo delle presenze turistiche nel 2020 rispetto al 2019.

Possono presentare domanda di finanziamento i Comuni italiani la cui superficie territoriale rientra, in tutto o in parte, all’interno dei confini della cosiddetta “core zone” deducibile dalle cartografie e dalle mappe della proprietà iscritta nel patrimonio dell’umanità disponibili presso il sito web dell’UNESCO, nonché i Comuni appartenenti alla rete delle città creative dell’UNESCO, i cui elenchi sono riportati nell’Allegato 1 dell’Avviso. Il Comune di Verona rientra nel codice ISTA “A”: Grandi città vocate al turismo multidimensionale.

Le risorse possono essere utilizzate sia per interventi che mirano alla realizzazione di iniziative riguardanti strumenti di valorizzazione e promozione turistica digitale, itinerari turistici, progetti di marketing turistico, nonché opere di tipo edilizio, strutturale o impiantistico e allestimenti funzionali all’incremento della fruizione e dell’attrattività turistica.

Dei 58,8 milioni destinati ai comuni Unesco, il 25% è ripartito in parti uguali fra tutti mentre il 75% è assegnato in relazione al calo delle presenze turistiche nel 2020 rispetto al 2019.

Le domande di finanziamento devono essere presentate dai Comuni proponenti tramite la piattaforma informatica dedicata, realizzata da Invitalia S.p.A., che sarà attivata entro 45 giorni solari dalla data di pubblicazione del presente Avviso, previa comunicazione sul sito ufficiale del Ministero del Turismo.
I termini di presentazione delle domande di finanziamento scadono trascorsi sessanta giorni solari dalla data di apertura della piattaforma informatica, mentre la presentazione delle domande di finanziamento dovrà essere effettuata dai Comuni proponenti tramite la suddetta piattaforma.
I Comuni di cui all’Allegato 1 che sono interessati a presentare, anche in aggregazione con altri, una domanda di finanziamento dovranno comunicare al Ministero del Turismo un indirizzo di posta elettronica certificata, che sarà utilizzato per il completamento della procedura di accreditamento alla piattaforma informatica entro il 25 marzo 2022, tale comunicazione dovrà aver luogo utilizzando l’indirizzo prescelto di posta elettronica certificata del Comune per inviare una e-mail all’indirizzo di posta certificata del Ministero del Turismo [email protected]

Alberto Speciale

(Foto i repertorio: Castello di Montorio, rocca interna. Cedit Associazione montorioveronese.it)

————

Documenti:
Avviso pubblico
– Allegato 1
– Allegato 2
– Allegato 3
– Allegato 4

 
 
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here