SESA, Businarolo: “L’azienda è pubblica, sbagliato chiudere gli occhi davanti a simili comportamenti”.

 
 

Inquietante nel metodo, preoccupante nel merito, dato che stiamo parlando di servizi ambientali”.
Si esprime così Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle, nel commentare l’inchiesta pubblicata dal sito Fanpage, che documenta il tentativo, da parte del responsabile di comunicazione del socio privata della SESA di convincere un giornalista a desistere dall’occuparsi da una questione correlata all’azienda, in cambio dell’acquisto di spazi pubblicitari sul suo giornale.

La Sesa è un’azienda partecipata, il cui socio principale è pubblico – sottolinea Businarolo – ossia il comune di Este. Ecco perché un comportamento del genere, seppur da parte del socio privato, che detiene comunque un’importante quota aziendale, dovrebbe destare più di un interrogativo. E qualcuno dovrebbe provvedere a una risposta. Mi auguro che certe proposte “indecenti” vengano rigettate da una stampa degna di questo nome. Già in passato la Sesa era finita sotto i riflettori per la sua attività di compostaggio industriale: uno dei fondatori è stato arrestato con l’accusa di associazione a delinquere a stampo mafioso. Sono aziende la cui attività ha alto impatto sul territorio e conseguenze sulla salute pubblica: davanti ad episodi del genere non possiamo chiudere gli occhi”.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here