Regione Veneto: approvato lo Schema di Accordo di Programma per il progetto “RetEventi Cultura Veneto 2020”

 
 

Con Deliberazione n. 741 del 09 giugno 2020 (BUR n. 93 del 23 giugno 2020) la Giunta della Regione Veneto ha approvato  lo Schema di Accordo di Programma per la definizione tra la Regione del Veneto e le Amministrazioni provinciali del Veneto e la Città Metropolitana di Venezia per la definizione e realizzazione del progetto denominato  “RetEventi Cultura Veneto 2020”.

“RetEventi Cultura Veneto ha come obiettivo quello di considerare l’offerta culturale come risorsa strategica capace di indirizzare e governare i processi di trasformazione in atto nel nostro territorio, riqualificando il ruolo della cultura come fattore che contribuisce a stimolare la diffusione delle idee e della creatività.

La Regione del Veneto intende pertanto continuare ad utilizzare lo strumento dell’Accordo con gli enti territoriali, consapevole che la condivisione delle attività culturali e di spettacolo si è rivelata il sistema più proficuo per promuovere e valorizzare il patrimonio culturale locale, in una logica di rete e di sistema.

Forte pertanto dei risultati raggiunti in questi anni e consapevole del volano culturale, ma anche economico e turistico che il progetto “RetEventi Cultura Veneto” ha saputo creare, anche per il 2020 la Regione intende consolidare il proprio ruolo di governo del territorio, mediante la definizione di un Accordo di programma con le Amministrazioni provinciali e con la Città Metropolitana di Venezia in una logica di condivisione delle progettualità, continuando il percorso intrapreso congiuntamente, facendo rete, per la diffusione di un’offerta culturale di qualità.

Ciascuna Amministrazione provinciale e la Città metropolitana di Venezia hanno formalmente trasmesso alla Regione del Veneto i programmi delle attività previste all’interno del progetto per l’anno in corso.

La Provincia di Verona intende predisporre per l’anno in corso un calendario di iniziative culturali rivolto al proprio territorio atto a valorizzare e sviluppare il teatro, le formazioni musicali giovanili, la letteratura veneta e veronese in particolare. Per sviluppare tale programmazione promuove una selezione di iniziative in linea con gli ambiti summenzionati, coinvolgendo i 98 comuni del veronese che sono invitati a presentare i loro progetti finalizzati alla realizzazione di eventi teatrali sul tema dell’ambiente, alla realizzazione di eventi musicali volti a favorire gli ensemble giovanili, le formazioni bandistiche e i cori, nonché all’organizzazione di eventi letterari presso le biblioteche comunali e presso alcuni spazi della Provincia di Verona dedicati alla presentazione di autori e/o libri sulla cultura veneta e veronese. L’Amministrazione provinciale intende mettere a disposizione, per talune iniziative, i luoghi più significativi del proprio patrimonio storico e artistico, con l’obiettivo di fornire una maggiore e più significativa visibilità ad eventi la cui importanza e rilievo rivestirebbero altrimenti una connotazione esclusivamente locale.

Ai fini della realizzazione del progetto denominato “RetEventi Cultura Veneto 2020” la Regione del Veneto procederà alla sottoscrizione di un Accordo di programma (Allegato A) con le Amministrazioni provinciali del Veneto e con la Città Metropolitana di Venezia finalizzato al sostegno di eventi culturali e di spettacolo, della loro promozione sui mezzi di comunicazione e delle strategie che comprendono l’utilizzo di ogni possibile mezzo di informazione. In particolare ogni Provincia e la Città Metropolitana di Venezia si impegnano a promuovere e qualificare l’offerta culturale, a coordinare le iniziative sul territorio al fine della razionalizzazione delle proposte, a creare rete e sinergie tra i vari soggetti che organizzano le attività, a valorizzare il patrimonio di interesse storico, architettonico e ambientale.

La spesa prevista per la Regione sarà pari a complessivi 140mila euro suddivisi in 20mila euro per ciascuna Provincia e per la Città Metropolitana di Venezia, da imputare.

Alberto Speciale

 
 
Alberto Speciale
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here