Qui ABAV, ecco i vincitori del concorso dedicato alla comunicazione per “Trovolavoro”.

 
 

Si è svolta pochi minuti fa, nell’aula Kessler dell’Accademia di Belle Arti di Verona, la premiazione del contest che ha coinvolto gli studenti del Biennio in Italian Strategic Design nella progettazione di nuove proposte per la comunicazione social di Trovolavoro, la job board del Corriere della Sera.

Animato da Antonella Andriani, Vice Direttore dell’Accademia, coordinato da Giulia Ciliberto, Docente del corso di Metodologia Progettuale della Comunicazione Visiva, il contest è stato avviato su iniziativa di Trovolavoro e, in particolare, del Direttore Generale di Trovolavoro, Giancarlo Piana, che ha partecipato alla giuria e alla premiazione dei primi tre progetti ritenuti più meritevoli.

Negli ultimi anni – ha dichiarato Marco Giaracuni, presidente dell’Accademia di Belle Arti – l’impegno di una realtà universitaria come la nostra, per la quale il 2019 ha segnato la conclusione del passaggio alla statizzazione, è stato rivolto a creare occasioni concrete di contatto con il contesto professionale e aziendale del territorio, aprendo molte occasioni di collaborazione per gli studenti nel mondo del lavoro.

LA CLASSIFICA.

Primo posto per il gruppo composto da Francesco Boschetti, Eleonora Fontanella e Federica Tomasello, con la proposta di un set di template per la comunicazione social basato sull’identificazione delle diverse professioni attraverso immagini di mani, intese come entità veicolante di aspetti quali connessione, trasparenza, professionalità.

Secondo classificato il gruppo con Beatrice Borellini e Laura Verri, con un concept elaborato a partire dalla stratificazione di fotografie, illustrazioni, simboli e diagrammi.

Terzo classificato il gruppo di Diego Fanton e Andrea Forni, con il design di una mascotte illimitatamente componibile a fare da intermediaria fra brand e utente.

 

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here