Percorso Filobus: vincono i Comitati. Il Consiglio Comunale approva le mozioni di via San Paolo e Fra’ Giocondo

 
 

Approvate dal Consiglio Comunale la mozione n. 1273 Variante al tracciato del filobus di via San Paolo e la mozione n. 1275 Filobus nel quartiere Stadio.

Dopo la protesta organizzata dai residenti di via San Paolo sabato scorso, questa sera è stato il turno di quelli del quartiere Stadio, in particolare di via Fra’ Giocondo, portare in scena la presentazione e discussone l’argomento che governa la discussione in queste calde settimane. Il percorso cittadino del futuro filobus. Compresa l‘eliminazione dei 21 alberi ultrasessantenni della lunga aiuola verde che fa da spartitraffico tra le due corsie di via Fra’ Giocondo per far spazio al nuovo capolinea del filobus.

La serata in via Fra’ Giocondo è stata animata dal vulcanico portavoce del “Comitato No Filobus”, Castrese Coppola, il quale con microfono alla mano ha spiegato e raccontato ai molti cittadini intervenuti che, nell’ambito della progettazione del filobus, in via Fra’ Giocondo sarà realizzato un capolinea della linea sopra (al posto di) l’attuale aiuola spartitraffico. Tale opera comporterà l’eliminazione anche dei 21 alberi di alto fusto, che contano almeno 60 anni, le cui fronde offrono riparo e dimora di molti volatili.

Il portavoce del Comitato No Filobus inizia ricordando che nessuna consultazione preventiva con i cittadini è stata attuata come anche nessuna possibilità di rivedere il progetto, sebbene il quartiere soffra la mancanza di verde. «Un quartiere cantierizzato (come  tutte le zone della città interessate dall’opera, ndr) – prosegue Coppola – che ha creato e crea quotidianamente improvvisi disagi ai cittadini ed esercizi commerciali a causa di un’opera di cui non è certo che entrerà in esercizio considerato che, ad oggi, mancano ancora i prescritti parcheggi scambiatori».

«Inoltre il filobus – aggiunge Coppola – per raggiungere il capolinea, dovrebbe percorrere il primo tratto di via Fra’ Giocondo a sinistra con manovra in contromano e con la discesa dei passeggeri in mezzo alla strada. Senza contare che con questa modalità si verrebbe a rendere impossibile la realizzazione di una rotatoria in coincidenza dell’intersezione tra via Palladio e la stessa via Fra’ Giocondo vanificando la possibilità di contenere gli incidenti stradali a causa della scarsa visibilità per i veicoli provenienti dal lato Camuzzoni e la stessa via Palladio».

Nello stesso momento in cui si svolgeva la riunione dei cittadini di via Fra’ Giocondo il Consiglio Comunale era chiamato ad esprimersi su due mozioni. La prima, n. 1273, riguardava la Variante al tracciato del filobus di via San Paolo, mentre la seconda, n. 1275, riguardava proprio il Filobus nel quartiere Stadio. Entrambe le mozioni sono state approvate dal Consiglio.

Gli esiti delle votazioni sono arrivati in tempo reale e con essi gli applausi e le urla di soddisfazione dei presenti. In particolare modo quella del Filobus nel quartiere Stadio che prevedeva di impegnare il Sindaco e la Giunta Comunale “a chiedere ad AMT di realizzare il capolinea sul lato adiacente al marciapiede dello Stadio (lato Curva Sud) al fine di evitare costi inutili, di alleggerire il transito del mezzo sulla quotidianità degli stessi residenti in quel tratto e al contempo di poter realizzare, se non nell’immediato, in futuro la rotatoria tra via Palladio e via Fra’ Giocondo”.

Alberto Speciale

 
 
Alberto Speciale
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here