Parco della Cultura Urbana; ottima la “prima”, tanti cittadini e partecipazione “outdoor” verso l’Arsenale che verrà!

 
 

Olio di gomito e, in questo caso, anche di ginocchia, schiena, bacìno, gambe…

Profanamente raccontati ed elencati, ad intuizione popolana (specie alla quale il sottoscritto appartiene in modo particolare per quanto riguardano le discipline sportive dello skateboard e simili) vige dunque il gioco dell’equilibrio sui sopra-citati attrezzi di cui è composto il nostro corpo.

Lo sport (olimpico, Tokyo 2020) dello skate, attività all’aria aperta come l’arrampicata, l’allenamento callistenico, il parkour…tutti protagonisti di questi 4.000mq di area adiacente al centro, con vista su Castelvecchio. ARS LAB, in una parola.

Verona spalanca le porte alle nuove generazioni, includendo tutte le altre.
Abbiamo raccolto, in questo servizio, le voci di alcuni dei protagonisti della fase “1.5” nella quale si trova lo stato dell’arte dei lavori (burocratici per ora).

LE DUE FASI
Il concorso, realizzato grazie al contributo di AMT, prevede due fasi:

UNO –
 I professionisti saranno chiamati a pensare alla riqualificazione dell’intera area tra Porta Palio e Porta San Zeno, 4 mila metri quadrati nel vallo esterno alla cinta magistrale, lungo viale Galliano. I masterplan saranno quindi esaminati da una commissione specifica, che sceglierà i 5 migliori.
DUE – Ai 5 finalisti sarà chiesto di entrare nel dettaglio della progettazione. Vista la particolare posizione del futuro parco, la progettazione dovrà anche prevederne l’integrazione e la connessione con lo spazio esistente, ovvero con la cinta magistrale, le due Porte cittadine Palio e San Zeno ma anche l’area delle piscine Lido, per una riqualificazione che sia il più armoniosa possibile e tenga conto del contesto in cui si inserisce.

IL QUANDO

I progettisti, compresi i più giovani alle prime esperienze, hanno tempo fino al 25 febbraio per presentare il proprio masterplan. I 5 che verranno selezionati dalla commissione, avranno tempo fino a maggio per produrre il progetto dettagliato. Prima dell’estate, quindi, si avrà certezza del vincitore e di come diventerà il ‘parco della cultura urbana’
I lavori per riqualificare l’area saranno finanziati dal Comune.
 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here