Nuovo prefetto, da Taranto arriva Donato Cafagna. Polato: “Il Viminale non ci ha delusi”

 
 

Asse Roma – Taranto – Verona.

La tarda (calda?) serata romana di ieri ha visto il particolare ma decisivo avvicendamento telefonico (in altri tempi avremmo parlato di “cornette”) che ha portato alla nomina definitiva del nuovo prefetto della nostra città.


IL PROFILO

57 anni, già prefetto in quel di Taranto da febbraio 2017. Dopo Salvatore Mulas, che ha lasciato l’incarico lo scorso gennaio, ecco Donato Cafagna. Un breve ma significativo “curriculum vitae” del nuovo prefetto lo vede – nel 2011 – capo di Gabinetto della Prefettura di Milano dove ha contribuito all’avvio delle attività connesse allo svolgimento di Expo 2015 nei tavoli tra istituzioni previsti dai protocolli di sicurezza e antimafia.
Dal dicembre 2012, incaricato dal Viminale in Campania per il rafforzamento dell’azione di contrasto contro l’emergenza dei roghi di rifiuti, ha promosso il Patto per la Terra dei Fuochi con la Regione Campania e i sindaci dei Comuni delle province di Napoli e di Caserta.

SINDACO E ASSESSORE

Nelle stesse ore, da Palazzo Barbieri arrivavano i commenti di grande approvazione da parte del primo cittadino Federico Sboarina e Daniele Polato, assessore alla sicurezza.
Ancora una volta il ministro Salvini si è dimostrato di parola nei confronti di Verona. Giusto la settimana scorsa mi aveva detto che i tempi erano brevi, e così è stato. La nomina del prefetto Cafagna risponde alle esigenze espresse di una personalità forte nella lotta alla mafia. […]
Gli do un caloroso benvenuto in città e, fin da ora, gli garantisco la mia più totale disponibilità”.

Così il sindaco, mentre Polato conferma come il Viminalesa quali sono le caratteristiche della nostra città e non ci ha delusi. Il mio assessorato e il Corpo della Polizia Municipale saranno a disposizione per la più totale collaborazione nel comune interesse della sicurezza cittadina. Auguro buon lavoro al nuovo prefetto e contestualmente ringrazio il vicario, dottor Sidoti, per la perfetta conduzione che ha fatto in questi mesi della Prefettura di Verona, dove ci sono grandi professionalità“.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here