Numero S.O.S. 768. Anzi, no. Sono multe. Arriva il daspo per un 62enne senza dimora.

 
 

Una ‘collezione’ che vale 37 mila euro, peccato che si tratti di multe mai pagate.
È quella che un 62enne dell’est Europa è riuscito a totalizzare sulle strade di Verona, con ben 768 sanzioni per accattonaggio.

Praticamente come se fosse stato multato tutti i giorni per due anni di fila.
Ora la Questura di Verona ha emesso a suo carico il divieto di tornare in città per almeno tre anni, visto il suo comportamento inottemperante.

Il provvedimento, notificato dalla Polizia municipale, prevede anche la segnalazione all’autorità giudiziaria nel caso l’uomo venga fermato nuovamente sul territorio veronese.

Nonostante le multe, le decine di ordini di allontanamento, i Daspo urbani emessi dalla Questura e le denunce penali per inottemperanza, il cittadino comunitario senza lavoro e senza fissa dimora continuava a tornare ai semafori. Ma non solo, aveva messo in piedi anche una rete di ‘professionisti’, suoi connazionali, che in maniera molesta chiedevano l’elemosina sulle strade cittadine.

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here