Casa di Giulietta: cosa ne sarà del progetto Mox? Il commento dei consiglieri comunali

 
 

Il progetto Mox, che aveva fatto capolino durante l’amministrazione Tosi nel 2016, avrebbe portato un grande cambiamento all’assetto turistico di Verona. Lo stabile della Casa di Giulietta e lo stabile adiacente (la palazzina Armani) sarebbero diventati un tutt’uno che avrebbe ospitato un museo digitale sul tema delle vicende shakesperiane. Il progetto prevedeva un percorso guidato a pagamento; inoltre la Mox Corporation Srl aveva previsto la corresponsione, al Comune di Verona, di un cannone d’affitto annuo di circa un milione d’euro. L’amministrazione Sboarina ha però tardato nell’attuazione di questo progetto, e il tutto si è per ora risolto con nulla (o quasi) di fatto: verranno semplicemente apposti dei tornelli di fronte al cortile della Casa di Giulietta, utili in ottica anti-contagio. 

Ne abbiamo parlato con Flavio Tosi e altri consiglieri comunali, di cui abbia raccolto commenti e perplessità:

 
 
Caterina Bertoni Gonzales
Classe 1995, laureata in Consulenza del Lavoro, cinefila incallita. Italiana con origini americano-portoricane costantemente critica nei confronti degli USA. Ho capito che fare giornalismo è la mio scopo sociale, che seguo con la tenacia di un Capricorno ma soprattutto con lo spirito di chi ha detto "My life is my message."

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here