La Tezenis lancia il ciak del film “Il Sorpasso”. Adesso Treviglio insegue gli scaligeri sul 2-1.

 
 

La Tezenis Verona fa sua gara 3 dei quarti di finale contro Treviglio e passa a condurre 2 a 1 nella serie.

In una partita combattuta per tre quarti, i gialloblù di coach Dalmonte piazzano l’accelerazione vincente nell’ultimo quarto (24-8) recuperando 5 punti di svantaggio ed andando a chiudere sul +10 alla sirena finale con, ancora una volta, 5 giocatori in doppia cifra (Severini, Udom, Ferguson Candussi e Poletti).
Domenica si replica all’AGSM Forum con Gara 4, palla a due ore 18.00.

Dalmonte conferma il quintetto utilizzato in Gara 2 con Ferguson, Vujacic, Severini, Poletti e Candussi. Per Treviglio, out Borra nel quintetto, con Caroti, Pecchia, Roberts, Tiberti e Nikolic.

LA GARA
Polveri bagnate in apertura di gara. Il primo canestro arriva dopo 2 minuti, ad opera di Roberts (0-3); Treviglio allunga sul +4 (3-7) con la tripla di Nikolic ma la Tezenis ritrova l’aggressività partendo dalla difesa. Le due palle recuperate sono l’anticamera per l’accelerazione gialloblù che impatta sul 7-7 con Poletti. La gara si mette su binari di perfetto equilibrio. Ferguson trova 4 punti e diventa, assieme a Candussi, il miglior realizzatore parziale per il 15-14, punteggi con il quale si va al primo riposo.
L’inizio del secondo quarto è di marca gialloblù con Udom protagonista e Verona allunga sul 20-15. Lo strappo è della Tezenis, che arriva sul +10 con la tripla di Severini in un concentrato di flusso offensivo e difesa compatta. Treviglio si affida a due tiri, positivi, a fil di sirena per rientrare in gara (25-21); il vantaggio si assottiglia ancora (27-24) e all’intervallo lungo si arriva dopo il tiro di Palumbo, da tre, che vale il 29-31.

Inizia il secondo tempo, Vujacic la pareggia subito poi Caroti e Candussi si scatenano da tre punti (34-34). Treviglio continua a produrre palle recuperate e torna a +4; Verona prova a più riprese a rientrare ma Treviglio tiene testa ai gialloblù andando, ad un minuto dalla penultima sirena sul +8 con 4 punti consecutivi di Borra (41-49). Ferguson, prima dell’ultimo riposo, piazza la tripla che inchioda il punteggio sul 44-49.
Ferguson, Severini ed Udom cecchini; Candussi ed Udom al rimbalzo. La Tezenis costruisce una rimonta che lascia senza fiato Treviglio con un parziale di 10 a 0. La Remer trova i primi punti, con Roberts, dopo tre minuti e mezzo (54-51) e dopo l’arresto e tiro di Ikangi, Palumbo trova la tripla del 56-54. La tripla di Candussi e lo sfondamento su Severini regala ai gialloblù un nuovo vantaggio che, ancora Ikangi, concretizza come meglio non si può (61-54). Il time out di Vertemati prova a ridare sostanza alla Remer che crolla sul -11 a 2:53 dalla fine con la penetrazione di Ferguson (68-57). Sulla sirena finale è festa sugli spalti dell’AGSM Forum. Si chiude sul 72-62.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here