“La Stanza degli abbracci” inaugurata al Centro Servizi dott. Perderzoli

 
 

E’ stata inaugurato questa mattina al Centro Servizi dott. Pederzoli di Castelnuovo del Garda la “Stanza degli abbracci” con un innovativo sistema di auto igienizzazione.


E’ decisamente un bel regalo pasquale quello che hanno trovato questa mattina i famigliari al Centro Servizi dott. Pederzoli di Castelnuovo del Garda (VR) nell’incontro con i propri cari, ospiti della struttura di accoglienza per persone non autosufficienti. Una sorpresa, la “Stanza degli abbracci”, che ha consentito di poterli abbracciare ed accarezzare, dopo tanto tempo e comunque sempre in sicurezza.

La realizzazione della “Stanza” è stata resa possibile attraverso il contributo economico messo a disposizione dal Comune di Castelnuovo del Garda, dal ROTARY CLUB Peschiera e del Garda Veronese, da alcune famiglie di parenti degli ospiti ed anche dai dipendenti del Centro Servizi che hanno aderito alla raccolta fondi attraverso una lotteria a premi. Insomma un intervento multisinergico la cui raccolta finanziaria è stata talmente ampia ed importante da non permettere l’intervento della Pederzoli, che peraltro aveva già stanziato a budget le risorse per l’acquisto.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato l’Amministrazione Comunale di Castelnuovo del Garda, rappresentata nel Sindaco avv. Giovanni Dal Cero e dall’Assessore Servizi alla persona e Famiglia, prof.ssa Marilinda Berto, il Rotary Club Peschiera e del Garda Veronese, nella Presidente dott.ssa Mara Tonegutti e di alcuni membri del Consiglio Direttivo, e dal Comitato dei famigliari del Centro Servizi, rappresentato dal Presidente Antonio Speciale oltre che da Marilena Coppini e Mirko Ghirlanda.

«Noi non ci potremo mai sostituire alle famiglie di ogni ospite che abita presso il Centro Servizi Dott. Pederzoli ha dichiarato Simona Bonato, Direttrice del Centro Servizi – ma certamente, in sinergia continua con esse, ogni giorno ci impegniamo a colmarne la mancanza e donare tanto amore e tanta professionalità. La nostra forza è quella di essere in continuo contatto con famiglie e gli amministratori di sostegno, e, con grande impegno da parte di tutti, organizzare assemblee serali in videoconferenza, video chiamate con gli ospiti, visite protette; e tutto ciò ci ha reso più corto questo lungo anno e più leggero questo “duro” anno».

In questo momento il Centro Servizi, che è covid-free dal 9 febbraio, e la quasi totalità degli ospiti e dipendenti è stata vaccinata, mentre la capienza dei posti è stata ridotta a 97 rispetto ai 102 previsti a causa delle misure di prevenzione adottate con la creazione di stanze singole ed ha ancora 7 posti disponibili da occupare.

«Ci abbiamo messo ‘tanto’ perché speravamo di non avere la necessità di realizzarla – prosegue la Bonato – ma i dati non ci hanno aiutato e così, grazie alla società Tecnotek Complements di Trento, che avrebbe dovuto effettuare la consegna settimana prossima, ma che ha anticipato il montaggio, siamo riusciti ad avere questa parete che permetterà gli abbracci per metà, fisici in tutta sicurezza, garantiti da una certificazione di auto igienizzazione ottenuta dalla presenza di fibre d’argento e cotone, a intervalli regolari di 25 minuti e per l’altra metà tramite la conversazione con interfono».

Un plauso all’iniziativa è arrivato anche dal Sindaco di Castelnuovo che ha posto in evidenza quanto il progetto della “Stanza” «sia qualcosa di importantissimo, è una terapia anche per loro (gli anziani, ndr) questo affetto che si da, sia per loro ma anche per per loro sia per i familiari. Certe volte queste cose devono essere anche pubblicizzata per far capire alla gente e sensibilizzare quali sono i dolori interni che si provano a causa di queste ‘divisioni’ che purtroppo sono necessarie, forse poniamo troppo poco l’attenzione su questo e forse dovremmo essere ancora più bravi a pubblicizzare tale situazioni, nel senso che la gente capisca che attraverso la condotta responsabile di tutti le persone riusciranno ad abbracciarsi nuovamente. Ringrazio per la sensibilità di tutti quelli che hanno partecipato, il Centro Servizi il Rotary, l’Assessore Berto che da subito ha dato la sua disponibilità a partecipare come Comune perché sono queste le iniziative che danno prestigio all’Ente locale e ti fanno venir voglia di fare ancora di più per il tuo territorio perché perché tocchi con mano cosa quello che riesci a fare. Se avete bisogno del Comune di Castelnuovo del Garda noi ci siamo».

Emotivamente coinvolgente l’intervento della Presidente del Rotary Club Peschiera e del Garda Veronese, Mara Tonegutti, la quale ha ringraziato la Direttrice del Centro Servizi Simona Bonato, l’Amministrazione dell’Ospedale Pederzoli (rappresentata dal prof. Vittorio Pederzoli), Antonio Speciale, in rappresentanza dei parenti degli ospiti del Centro Servizi, «per aver offerto l’opportunità di avvicinarci a questa realtà, di averne capito i bisogni e di aver cercato di alleviarli, almeno per quanto in nostro potere. La cosa più bella è che vi siate rivolti a noi perché con tutta l’offerta di associazioni sul territorio il fatto che abbiate pensato al Rotary per questa possibilità, mi ha, ci ha lusingato molto. È stata una bellissima occasione per per fare qualcosa che ci riempie di tenerezza di commozione e che risolve anche dei problemi, quindi qualcosa di concreto. Bellissimo è il fatto che avete dato l’opportunità al Rotary di fare qualcosa per il territorio per la nostra gente e anche la possibilità di dialogare con le istituzioni, fatto veramente molto importante».

«Il Comitato dei famigliari del Centro Servizi dott. Pederzoli nel mese di gennaio 2021 ha avanzato la proposta alla Direttrice del Centro Servizi circa l’acquisto di una “Stanza degli abbracci” al fine di rendere se possibile più umani gli incontri con tra i parenti e i loro cari ospiti – dichiara il Presidente Speciale Antoniotrovando la completa disponibilità della Direzione e ricevendo mandato di reperire le risorse finanziarie sul territorio per rimarcare il forte legame col territorio stesso e la struttura che accoglie le sue anime più fragili. Alla chiamata hanno risposto con entusiasmo il Rotary Club Peschiera e del Garda Veronese, il Comune di Castelnuovo del Garda ed anche i parenti e dipendenti del Centro Servizi che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa. Tali slanci hanno ampiamente coperto le spese del progetto sollevando l’intervento del Centro Servizi che aveva già dato la propria disponibilità alla parziale copertura delle stesse».

“Abbiate il coraggio di essere felici. (…) I sogni sono importanti. Tengono il nostro sguardo largo, ci aiutano ad abbracciare l’orizzonte, a coltivare la speranza in ogni azione quotidiana. (…) I sogni ti svegliano, di portano in là, sono le stelle più luminose, quelle che indicano un cammino diverso per l’umanità”. Sono alcuni brani estratti da un discorso di papa Francesco, che oggi si sono rivelati, in un momento ancora così carico di incertezza, l’inizio di un autentico ritorno alla vita, intesa sia come agire quotidiano ma anche come valore a cui improntare i nostri pensieri e le nostre azioni.  

Alberto Speciale

(Foto Speciale Alberto)

 

 
 
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here