La “schiscétta culturale” ai musei civici. Da domani le pause pranzo “Visti da vicino”

 
 

È dedicata al legame tra musica e pittura il primo appuntamento di “Visti da vicino, visti con te”, la rassegna dei Musei Civici che consente di gustare le rarità del patrimonio artistico e culturale della nostra città, durante la pausa pranzo.

Il progetto, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona e AGSM, prende il via giovedì prossimo, 18 aprile, ed è pensato per far scoprire, in mezz’ora, opere, manufatti, reperti ed oggetti conservati nei nostri musei, accompagnati da guide d’eccezione.

La prima tappa di questo inedito percorso è in programma giovedì, dalle 13.30 alle 14, in sala Boggian di Castelvecchio con l’incontro “Musica ascoltata e musica dipinta. I pittori filarmonici nella vita accademica”. A guidare appassionati e visitatori in questa esplorazione tra le arti ci saranno il bibliotecario conservatore dell’Accademia Filarmonica Michele Magnabosco e lo storico dell’arte Gianni Peretti.

Dopo la sosta per il periodo pasquale, “Visti da vicino, visti con te” diventerà un appuntamento fisso della pausa pranzo. Fino al 6 giugno, il giovedì, ci sarà la possibilità di scoprire e visitare musei e collezioni, guidati da una coppia di esperti in ambiti scientifici diversi.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here