La pesca, regina dell’estate, ora protetta dai 6 cavalieri scaligeri per combattere la crisi.

 
 

Sana, buona, sostenibile ma soprattutto locale.
E’ la pesca, il dissetante frutto estivo di cui il territorio veronese è un importante produttore.

Per valorizzarla al meglio, rilanciandone le vendite tra il pubblico locale ma anche quello turistico, è attiva da qualche anno una cordata di Comuni della provincia, quest’anno affiancata anche dal capoluogo veronese.
Bussolengo, Castelnuovo del Garda, Sommacampagna, Sona, Valeggio sul Mincio e Villafranca, fanno squadra per salvaguardare e tutelare una produzione che, negli ultimi anni, è stata penalizzata dalla crisi e dai mercati esteri aggressivi.
Molteplici le iniziative già realizzate a tema, nei ristoranti tipici come nei mercati rionali, nelle fiere di paese come negli eventi turistici sul lago.
Per un momento di approfondimento, rivolto agli addetti ai lavori ma aperto a tutta la cittadinanza, nella giornata di domani è in programma un convegno in Gran Guardia.
Durante l’incontro saranno fornite delle nozioni storiche e delle informazioni tecniche sul tipo di agricoltura, con la proposta di possibili sviluppi commerciali e produttivi di questo prodotto.
L’iniziativa è stata presentata ieri mattina in municipio dal consigliere delegato all’Agricoltura Daniele Perbellini, insieme agli assessori al Commercio Niccolò Zavarise e al Bilancio Francesca Toffali.
Per la prima volta il Comune di Verona scende in campo a sostegno di questo importante progetto di promozione e tutela della pèsca – ha detto Perbellini -, segno dell’attenzione verso il comparto agricolo e l’importanza che riveste per l’economia locale”.
Un’azione dovuta – ha aggiunto l’assessore Zavarise -, che si inserisce nelle numerose attività ed iniziativa promosse dall’Amministrazione per valorizzare il territorio e i prodotti tipici”.
Non solo questa Amministrazione ha previsto, per la prima volta, una delega specifica all’Agricoltura, ma l’ha anche dotata di risorse, fondamentali per poter intervenire concretamente su determinati temi”, ha concluso l’assessore Toffali.
 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here