La lite in famiglia degenera in aggressione tra le mura domestiche

 
 

Nel corso della serata di ieri, i carabinieri della stazione di Legnago, coadiuvati da una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile, sono intervenuti a seguito della segnalazione di una lite in famiglia, degenerata in aggressione tra le mura domestiche.

Una volta giunti sul luogo della segnalazione, i militari hanno identificato i tre conviventi: due pensionati del posto e il di lei figlio quarantenne, ritenuto responsabile dell’aggressione. In base ai primi accertamenti esperiti e a seguito della condotta del soggetto, i militari hanno proceduto all’arresto per resistenza a pubblico ufficiale dell’uomo, classe 1980, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale. Lo stesso, opponendo resistenza ai militari operanti, veniva tratto in arresto in base all’art 337 del codice penale. Nel primo pomeriggio, presso i locali della stazione di Legnago è stato celebrato da remoto il rito per direttissima che si è concluso con la convalida dell’arresto e la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano alla p.g.

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here