“La colpa è non combatterlo con determinazione”; la domenica di Piazza Brà contro il diabete.

 
 

Come ogni anno, a novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Diabete. 

In tale circostanza anche a Verona ci saranno varie iniziative, promosse dal “Progetto Verona Diabete” coordinato dal prof. Enzo Bonora, Ordinario di Endocrinologia dell’Università e Direttore della UOC di Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona.

Ci saranno manifesti in città a richiamare l’attenzione sulla malattia diabetica e distribuzione di materiale divulgativo e misurazioni della glicemia in Piazza Bra:

APPUNTAMENTO DOMENICA, 3 NOVEMBRE.
a cura dell’Associazione Diabetici Verona e dell’Associazione Giovani e Diabete, con la collaborazione della Croce Verde e dei medici e infermieri della Diabetologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata – dalle ore 9 alle ore 18.

Il Palazzo della Gran Guardia e la Torre dei Lamberti saranno illuminati di blu, il colore del diabete, grazie alla collaborazione di Agsm nella settimana dedicata al diabete.

 

I NUMERI
Sono oltre 60.000, di cui quasi 20 mila solo in città, i veronesi che soffrono di diabete, una malattia cronica, talora invalidante e potenzialmente letale, fra le più costose per il sistema sanitario regionale (circa un miliardo di euro ogni anno) e per le persone affette e i loro familiari. 

Obiettivi dichiarati della legge sul diabete della Regione Veneto e della Legge Nazionale sono la prevenzione della malattia, che si basa in primo luogo sull’identificazione dei soggetti a maggior rischio e su misure che incrementino l’attività fisica, interrompano le attività sedentarie e migliorino l’apporto alimentare, e la diagnosi precoce della malattia quando questa si sia già manifestata, al fine di una efficace prevenzione delle complicanze acute e croniche attraverso una cura ottimale, con la garanzia di pari opportunità per tutti i diabetici.

E’ degno di nota che presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria – Verona, dove operano la UOC di Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo, diretta dal prof. Bonora, e la UOC di Diabetologia Pediatrica, diretta dal prof. Claudio Maffeis, le persone con diabete possono trovare team multidisciplinari per la cura come in poche altre realtà italiane ed europee.

Un aspetto peculiare è la cura delle donne con diabete in gravidanza, che devono essere attentamente seguite e trattate per portare a termine la loro gestazione senza complicanze. Molte di queste donne hanno un diabete gestazionale, che si sviluppa in oltre il 10% di tutte le gravidanze. Presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata – Verona opera un team multidisciplinare dedicato al diabete pregravidico e gestazionale, il cui referente è il prof. Paolo Moghetti, responsabile del Centro Regionale Specializzato “Diagnosi e terapia dell’iperandrogenismo e tutela della salute della donna”. Il team include medici, infermieri e dietisti esperti del problema, in stretta collaborazione con gli ostetrici.

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here