Il tocco del digitale; dopo la radio, online (in ultra HD) le meraviglie di Verona

 
 

È domani, martedì 4 agosto 2020, alle ore 11.30, il giorno prescelto; in quel di Palazzo Barbieri verrà presentata dall’assessore al Commercio Nicolò Zavarise, l’avvenuta digitalizzazione per fruire anche virtualmente dei monumenti veronesi più significativi, in collaborazione con Verona Film Commission e già sostenuta, in fase progettuale, dall’assessore alla Trasparenza Edi Maria Neri e dall’assessore allo Sport Filippo Rando.

Sarà un’operazione culturale a costo zero per l’amministrazione, frutto del dono dell’Associazione Museo della Radio, nell’ottica del rilancio e come omaggio alla cittadinanza e ai visitatori della nostra città, dal vivo o via web.

 Il digital project – nel contesto più ampio dell’innovativo progetto culturale #VR900 dell’associazione Museo della Radio – è stato presentato all’amministrazione comunale e supportato dall’associazione stessa, su progetto e sviluppo digitale dello studio creativo Antracite di Damiano Ruzzarin e Vanni Sartori, ed è stato applicato in primis a Porta Vescovo, per ovviare alla situazione di emergenza e limitazione Covid.

Ora si va ad estendere all’Arena, a Castelvecchio, alla Gran Guardia e allo stesso Palazzo Barbieri, con l’intento di valorizzare storia ed arte di Verona, dal 2000 riconosciuta come patrimonio Unesco e candidata a capitale della cultura 2022.

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here