Giovinezza e beneficenza nel “Social Day 2019”; raccolti più di 6.500 euro!

 
 

Chi ha ripulito il Parco delle Colombare dalle piante infestanti, insieme agli Angeli del Bello, e chi ha lavorato in ristoranti, negozi, aziende agricole e case di riposo.

Sono stati ben 180 gli studenti del liceo Maffei e del Medi di Villafranca che si sono messi all’opera. E in una giornata di lavoro retribuita, hanno guadagnato ben 6 mila e 500 euro, che verranno devoluti in beneficenza. Anche Verona ha aderito, nelle giornate del 12 e 13 aprile, al progetto nazionale ‘Social Day 2019’, ideato per promuovere la cittadinanza attiva tra i ragazzi. Ovviamente dopo un periodo di formazione in aula, al quale avevano partecipano in 500 alunni.

Ora i fondi raccolti verranno devoluti per il 90 per cento ad un progetto contro la malnutrizione della popolazione di Haiti. Nello specifico, il progetto prevede l’intervento su bacini idrografici, creando terrazzamenti e piccoli laghi collinari, e il rafforzamento delle competenze dei piccoli agricoltori. Il restante 10 per cento andrà al progetto nazionale Amunì, dell’associazione Libera, per sostenere i ragazzi sottoposti a procedimento penale.

Il bilancio dell’iniziativa, promossa da Progettomondo.Mlal con il patrocinio dei Comuni di Verona e Villafranca, è stato presentato questa mattina dall’assessore alle Politiche giovanili. Erano presenti alcune volontarie degli Angeli del Bello, realtà che per la prima volta è scesa in campo per affiancare gli studenti nella pulizia dell’area verde delle Colombare, oltre alla referente di Progettomondo.Mlal Valeria Melegari.

Dei risultati davvero importanti per un’iniziativa che ha saputo mettere insieme cittadinanza attiva, mondo del lavoro e solidarietà – ha detto l’assessore alle Politiche giovanili -. Un progetto che a Verona abbiamo visto nascere e che speriamo cresca nel tempo coinvolgendo sempre più studenti”.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here