Furto dell’incasso della Festa dei Popoli

 
 

Con grande rammarico, l’organizzazione della Festa dei Popoli di Verona deve informare la comunità di un evento spiacevole e deplorevole che ha macchiato la conclusione di una manifestazione di grande importanza sociale e culturale per la città. 

Nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 26 maggio, mentre nel parco di Villa Buri di San Michele Extra (VR) era ancora in corso la Festa dei Popoli, è stato perpetrato il furto di buona parte dell’incasso della manifestazione, stimata in circa 11 mila euro.

La somma, ricavato degli stand gastronomici della giornata, era custodita sotto chiave in una stanza al piano terra della villa. A scoprire il furto, intorno alle 18.10, è stato il responsabile del servizio di cassa che ha notato una porta secondaria della stanza sfondata e l’assenza del denaro. I ladri sarebbero entrati in azione nella mezzora precedente, poiché l’ultimo controllo era stato effettuato intorno alle 17.40. 

L’incasso della festa era destinato a finanziare i costi organizzativi della manifestazione, tra cui le spese sostenute da associazioni e gruppi che hanno provveduto alla realizzazione degli stand gastronomici con piatti tipici di ogni parte del mondo. 

Gli organizzatori esprimono la loro profonda tristezza e indignazione per quanto accaduto. «Questo furto ha amareggiato molto gli organizzatori e tutti i volontari» ha dichiarato don Giuseppe Mirandola, direttore del Centro di pastorale immigrati e portavoce degli organizzatori. «Tuttavia – prosegue il sacerdote – non ci faremo scoraggiare e da parte di tutti rimane la volontà di continuare a lavorare con ancora più determinazione per promuovere la pace e l’integrazione».

L’organizzazione ha già sporto denuncia alle autorità competenti. Si invitano eventuali testimoni o chiunque abbia informazioni rilevanti a prendere contatto con la segreteria del Centro di pastorale immigrati (045.8004247 – [email protected]). 

La Festa dei Popoli, giunta alla sua 33ᵃ edizione, è un evento che celebra la diversità culturale e promuove la solidarietà tra i cittadini e le cittadine veronesi. Ogni anno, migliaia di persone si riuniscono per condividere cibi, musica e tradizioni da ogni angolo del mondo, in un clima di gioia e collaborazione. 

Quest’anno hanno contribuito alla realizzazione della festa oltre 170 volontari, con 36 gazebo in rappresentanza di cittadini provenienti da altri paesi e associazioni impegnate nell’accoglienza, 16 gruppi di cucina dal mondo e 15 con musiche e danze tradizionali. 

Il bel tempo ha contribuito al grande successo della festa che ha visto la partecipazione di circa 6 mila persone.

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here