“Fa pulìto”. La mozione di Verona Domani per “riaccendere” AMIA nella lotta contro il degrado

 
 

Non mi rifiuto, anzi…

La Sala Stampa del Comune di Verona ha ospitato questa mattina una conferenza stampa che, a livello programmatico e politico, era già stata annunciata da parole non dette e da righe non scritte.
Verona Domani ritorna a parlare di concretezza e dei problemi dei cittadini che, molto spesso, vengono rallentati dal genetico ingolfamento della macchina burocratica italiana.

Il partito guidato da Paolo Rossi sceglie come terreno d’analisi una sua “casa” (le virgolette debbono essere lette in modo chiaro e preciso); si parla di AMIA e del suo nuovo corso a guida Bruno Tacchella.

Premesso che la problematica è dovuta a maleducazione e ignoranza e si protrae da molti anni in ogni zona della città…
Premesso che il bilancio di AMIA S.P.A. appare in forte deficit per cause da ricercare nella precedente gestione e quindi dovranno essere fatti sforzi straordinari per ovviare a questa degradante abitudine e che le telecamere a disposizione della stessa azienda, sulla città, sono solo 13…

L’impegno della mozione, approvata all’unanimità all’interno della sessione del Consiglio Comunale di giovedì scorso, impegna:

  • Deposito Rifiuti Ingombranti
  • Deposito Sacchetto fuori dai cassonetti
  • Divulgazione delle informazioni.

Su questi tre “pilastri” si snoda la proposta di Verona Domani, annunciata nella sua interezza all’interno del nostro video-servizio.

 
 
Avatar
30 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here