Contributi rottamazione veicoli Euro 4 e 5, nuovo Bando della Regione Veneto

 
 

L’iniziativa della Regione Veneto rappresenta la prosecuzione per l’annualità 2021 del Programma inerente le azioni regionali finalizzate alla concessione di contributi per la sostituzione dei veicoli inquinanti con veicoli a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione. Stanziati 5milioni di spesa.


Con Deliberazione n. 491 del 20 aprile 2021 (BUR n. 54 del 23 aprile 2021) la Giunta regionale del Veneto approva il nuovo Bando finalizzato alla concessione di contributi per la rottamazione di veicoli inquinanti e sostituzione con veicoli a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione, in conformità agli impegni assunti con il “Nuovo Accordo di Programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano” di cui alla DGR n. 836/2017. L’accordo è stato   sottoscritto in data 09 giugno 2017 dall'(allora) Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e dai Presidenti della Regione Emilia – Romagna, della Regione Lombardia, della Regione Piemonte e della Regione del Veneto.

In attuazione di detto Programma la Giunta Regionale ha approvato alcune iniziative dirette alla concessione di contributi a favore dei residenti nel Veneto per la sostituzione di veicoli particolarmente inquinanti con vetture di nuova immatricolazione appartenenti alla categoria M1 in linea con gli standard europei.

Con la DGR n. 491/2021 la Giunta approva un nuovo bando diretto ad assegnare un contributo economico alle persone fisiche, residenti nella Regione del Veneto, per la rottamazione di veicoli di categoria M1 di classe ambientale fino a Euro 4 se alimentati a benzina o di classe ambientale fino a Euro 5 se alimentati a gasolio ed il contestuale acquisto di veicoli di nuova immatricolazione a minor impatto ambientale di categoria M1. Ai fini dell’iniziativa, potranno essere rottamati autoveicoli aventi doppia alimentazione (bifuel), benzina/metano, benzina/GPL o metano come riportato sulla carta di circolazione, purché omologati all’origine con classe emissiva Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4.

Il contributo, variabile tra € 3.500,00 e € 8.000,00 sarà erogato in funzione delle emissioni di CO2 e le emissioni di PM 10 e NOX della vettura da acquistare, secondo quanto indicato nella tabella indicata nella DGR n. 491/2021, mentre le caratteristiche tecniche dei veicoli da rottamare e quelli da acquistare, nonché tutte le ulteriori informazioni utili alla partecipazione al bando sono riportate nell’Allegato A.

Ma non basta possedere un veicolo Euro 4 o 5 per poter accedere al contributo. La graduatoria degli ammessi a contributo infatti sarà determinata tenendo conto della residenza del richiedente in Comuni, indicati nell’Allegato B, che abbiano adottato ordinanze per il miglioramento della qualità dell’aria nel proprio territorio, assegnando un peso in base alla fascia di reddito del richiedente, alla classe ambientale della vettura da rottamare e, in caso di parità di punteggio, in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande pervenute nei termini e fino ad esaurimento delle disponibilità finanziarie. Il Comune di Verona è presente nell’elenco.

La graduatoria avrà validità triennale e potrà essere ulteriormente finanziata sulla base di nuove risorse economiche che dovessero rendersi disponibili, fino ad esaurimento delle stesse.

Alberto Speciale

 

 
 
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here