Conquistata anche la Basilicata. Fontana: “Ora il momento di una nuova Europa”

 
 

La nottata appena trascorsa ha sicuramente portato via ore di sonno ben spese, se consideriamo i desiderata dell’ex-Carroccio che, in quel di Potenza, rafforza la propria di potenza. Dopo 24 anni di presenza continuata del centro-sinistra (in tutte le sue formulazioni) l’ex generale della Guardia di Finanza Vito Bardi distrugge quel primato e permette alla coalizione del centro-destra “classico” di vincere le elezioni regionali della Basilicata.

La parola “classico”, va detto, dev’essere rivista nella più consolidata tradizione contemporanea, laddove la Lega è la punta di diamante che traina – secondo i sondaggi – l’intero gruppo molto vicino al 50% dei consensi a livello nazionale.
Per il presidente Bardi, presentatosi vincitore alle telecamere già alle 01 di questa notte, la percentuale che lo riguarda come capolista è il 42,25%, secondo i risultati provvisori ufficiali delle elezioni regionali.
Seguono Carlo Trerotola del centrosinistra al 32,86%, Antonio Mattia del Movimento 5 stelle con il 20,6% e Valerio Tramutoli di Basilicata possibile al 4,29%. Il M5s è primo partito con il 20,53%, seguito dalla Lega con il 18,82%. Forza Italia è al 9,1%, Fdi al 5,95%, il Pd all’8,19%.

La Lega conferma la sua crescita e la sua forza anche in Basilicata. Ora avanti decisi per costruire insieme una nuova Europa!”. Lo scrive questa mattina su Facebook il Ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana, vicesegretario federale della Lega.

 
 
32 anni, parte di questi trascorsi inutilmente nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here