Commissione Politiche Giovanili, unanimità in un “flash” e le novità dalla StreetArt.

 
 

Istantanee in costante movimento

E isole felici.
Rassicuriamo i nostri lettori; nessuna sostanza stupefàtta è mai transitata all’interno della nostra redazione. Stiamo semplicemente raccontando una verità.
Rara a vedersi e facile da capirsi; nel primo pomeriggio di oggi l’appuntamento con la seduta della Commissione Politiche Giovanili del Comune di Verona ha offerto quello che – bipartisan – dovrebbe rappresentare un modello di “fare politica”.

I lavori di oggi confermano una linea che ho da tempo sposato; è un tavolo da cui vengono fuori solo stimoli propositivi e concreti e le idee guidano verso una visione nuova e inter-attiva di città” – afferma Velardi.
Verona, fra le prime realtà del mondo, ha dato una vera e propria “casa” ad una forma d’arte e di espressione che coinvolge i giovani e il loro “sentimento” della generazione a cui appartengono. Oggi – conclude Velardi – oltre ad aver approvato all’unanimità la modifica di due articoli al regolamento, ho avuto il piacere di proporre alla commissione un’altro stimolo e contenuto di alta qualità“.

Alla sessione, presieduta dal Capogruppo di Forza Italia Andrea Velardi, si sono “discusse”  e approvate all’unanimità le modifiche relative agli articoli 1 e 7 del regolamento della Street Art di cui si è spesso parlato negli ultimi tempi.
L’utilizzo delle virgolette è giustificato per comunicare il grande clima di collaborazione ed operosità che contraddistinguono le riunioni.


IL NUOVO ARTICOLO 1

L’individuazione di idonee aree e superfici di proprietà o nella disponibilità del Comune di Verona che possano essere utilizzate per la Street Art è demandata alle singole Circoscrizioni, ciascuna per il proprio territorio di competenza. L’Amministrazione comunale, sentita la Commissione temporanea Politiche Giovanili, può in ogni caso individuare direttamente ulteriori aree e superfici, dandone comunicazione alla/e Circoscrizione/i interessata/e, in caso di progettualità riguardanti la Street Art che vedano coinvolti più soggetti pubblici e/o privati e ritenute di particolare rilevanza. In tale fattispecie non si applicano le previsioni di cui al successivo articolo 7


IL NUOVO ARTICOLO 7

La Commissione Street Art, nominata dal Sindaco ai sensi dell’art. 26 dello Statuto, è composta dal Sindaco, o suo delegato, che, svolgerà le funzioni di Presidente e da due membri scelti tra esponenti della Street Art e dell’arte in generale. I commissari non percepiranno compensi per il ruolo assegnato.

La Commissione:

  1. 1)  promuove la Street Art sul territorio cittadino e nelle scuole;
  2. 2)  ha facoltà di indire concorsi di idee attraverso i quali individuare artisti a cui affidare la realizzazione di opere su Art Walls;
  3. 3)  ha facoltà, in qualsiasi momento e con effetto immediato, di disporre la sospensione dell’esecuzione di un’opera di Street Art in caso di sopraggiunte motivazioni di sicurezza o per ragioni di decoro o di ordine pubblico o in presenza di comportamenti non conformi al presente regolamento;
  4. 4)  valuta l’aspetto tecnico e artistico dei progetti presentati relativamente all’utilizzo di Art Walls; preliminarmente al rilascio dell’autorizzazione può richiedere, a propria discrezione, il bozzetto dell’opera da realizzare, il curriculum dell’artista e il book fotografico delle opere già compiute;
  5. 5)  deve garantire il rispetto dei principi di alternanza tra i richiedenti spazi per Art Walls, intesi sia come singoli che come associazioni o gruppi informali, allo scopo di dare spazio ad artisti diversi e a differenti forme espressive.

Feel&Shoot

Sarà una vera “maratona fotografica” che trasforma le vie del nostro centro storico in veri e propri “set naturali” per tutti gli amanti della fotografia.
Oltre alla partecipazione per gli scatti, è prevista una gara a coppie modulata al superamento di 3 prove.
Il percorso – come spiegato questo pomeriggio da Marco Monari di Quasi Fotografo – prevederà una “caccia al tesoro“, dove i gareggianti dovranno dimostrare abilità tecniche ma soprattutto molta voglia di divertirsi.
L’evento, presentato nella Sala Blu di Palazzo Barbieri, è organizzato in collaborazione del negozio di articoli fotografici RCE Verona, promossa da Fujifilm Italia e Radio Pico.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here