Brava Elisabetta, bravi veronesi; l’app “MuoVersi” mostra il lato sostenibile delle abitudini scaligere.

 
 

Percorre a piedi 10 chilometri al giorno, per andare al lavoro ma anche per spostarsi in città. In alternativa, usa la bici o l’autobus.

Elisabetta Barana, di origine polacca ma residente a Verona da 24 anni, fa della mobilità sostenibile uno stile di vita. E da oggi avrà uno strumento in più per spostarsi in modo green, ovvero la bicicletta elettrica che ha vinto partecipando al concorso ‘MuoVersi’.

È ancora una donna infatti la prima estratta del progetto promosso dal Comune di Verona e AGSM per il mese di maggio, che vince appunto la bici elettrica. Al secondo estratto va invece un abbonamento annuale all’autobus cittadino ATV, mentre per altri tre estratti è stato messo in palio un abbonamento al bike sharing cittadino.

 La consegna dei premi è avvenuta ieri pomeriggio in municipio, alla presenza degli assessori all’Ambiente Ilaria Segala e alla Mobilità e Traffico Luca Zanotto, entrambi soddisfatti dei numeri che sta registrando l’iniziativa.

I NUMERI

Rispetto ad aprile, primo mese di attivazione dell’app, in maggio i bonus totali di spostamento sono quasi raddoppiati, passando da 2795 a 4500, che tradotto significa che nell’ultimo mese i cittadini veronesi hanno usato molto meno l’auto, privilegiando i mezzi sostenibili, nonostante il brutto tempo che non ha dato tregua.

LE VOCI

Il brutto tempo di maggio non ha demotivato i cittadini più virtuosi, che anzi hanno partecipato ancora più numerosi al concorso ‘MuoVersi’ – ha detto l’assessore Segala -. Un segno che la mentalità sta cambiando e che premia l’impegno dell’Amministrazione nel promuovere la mobilità sostenibile. Andiamo incontro all’estate vera e propria, la stagione migliore per scoprire quanto è bello, comodo e salutare non usare l’automobile. L’invito ai cittadini è quindi scontato, lasciate l’auto in garage e partecipate al concorso ‘MuoVersi’, che prosegue tutta estate”.  

 “Il progetto non si ferma con le premiazioni, che anzi devono essere da stimolo per proseguire lungo la strada tracciata. Questa – aggiunge l’assessore Zanotto – è solo una delle tante iniziative messe in campo sul tema della mobilità sostenibile, ed altre ne arriveranno nei prossimi mesi. Lavoriamo per porre le condizioni affinchè i mezzi alternativi all’auto diventino uso comune, in estate come in inverno.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

1 COMMENTO

  1. Il Comune per promuovere l’inziativa dovrebbe preoccuparsi di costruire una pista ciclabile che dal centro va in zona fiera/San Giovanni visto la numerosità di sedi aziendali e l’impossibilità di percorrere Viale Piave in bici senza rischiare un suicidio!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here