Barriere architettoniche (PEBA): nuovo bando della Giunta regionale del Veneto. Scadenza domanda 19 maggio

 
 

Con Delibera n. 415 del 12 aprile 2022 (BUR n. 50 del 19 aprile 2022) la Giunta regionale del Veneto ha stabilito criteri e modalità per la concessione nell’anno 2022 di contributi regionali ai Comuni, finalizzati a sostenere gli oneri finanziari per la redazione e la revisione dei Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) ai sensi dell’art. 8 della L.R. n. 16 del 12 luglio 2007


La Regione del Veneto ha aperto un nuovo Bando per assegnare contributi ai Comuni per la revisione e la redazione dei PEBA ai fini dell’abbattimento delle barriere architettoniche. I PEBA, sono appunto, dei Piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche, vale a dire quegli interventi che mirano a ridurre ogni ostacolo ambientale e sociale per una totale partecipazione alla vita sociale ed economica dei cittadini diversamente abili.

In tal senso, fin dal 2018 la Giunta regionale del Veneto ha proposto un cofinanziamento degli enti locali. Tale intervento è stato rinnovato anche per il 2022, per un totale di 300mila euro. Con queste somme la Regione del Veneto arriva in aiuto delle amministrazioni comunali là dove i finanziamenti statali sono, purtroppo, insufficienti.

I Comuni potranno presentare domanda entro il 19 maggio all’indirizzo [email protected] Il contributo regionale finanzia le spese relative ai compensi professionali comprensivi di oneri previdenziali ed IVA (nel caso costituisca costo per il beneficiario) per la redazione o revisione del PEBA nella misura del 50% di quanto effettivamente speso dall’ente, col limite di: 10mila euro (per i comuni sotto i 10mila abitanti), 15mila euro (per i comuni tra i 15 e i 30mila abitanti) e di 30mila euro per quei comuni sopra i 30mila abitanti.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito della Regione del Veneto dove è possibile consultare l’Avviso (Allegato A) e dal Modulo di domanda (Allegato B) parti integranti e sostanziali  del provvedimento regionale.

Alberto Speciale

 

 
 
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here