Avviso di pubblicazione e deposito PUA “Vecchio Brolo”, Via Brigata Aosta, San Massimo

 
 

Il Comune di Verona – Ufficio Progettazione Urbanistica Attuativa – ha pubblicato, ieri 15 gennaio, l’Avviso di pubblicazione e deposito della deliberazione della Giunta Comunale n. 446 del 27.12.2018 – Urbanistica – adozione PUA denominato 722_018 “Vecchio Brolo” in località San Massimo – Via Brigata Aosta – Ato 3 – Circoscrizione 3^ – Richiedente: Sadowsky Gian Maria, Jankovska Eva, Sadowsky Roberto, Sadowsky Andrea”.

Nell’Avviso si rende noto che presso la Segreteria della Giunta Comunale e gli Uffici Comunali di Via Pallone n. 9 – 2° piano – Direzione Progettazione Urbanistica Attuativa, sono depositati gli atti relativi al piano in oggetto, per la durata di 10 giorni consecutivi, a decorrere dalla data di pubblicazione del presente avviso (15/01/2019).

E’ ammessa, ai sensi dell’art. 20 della Legge Regionale n. 11 del 23.04.2004, fino a 20 giorni dopo la scadenza del periodo di deposito, la presentazione di opposizioni da parte degli aventi diritto ed osservazioni da parte di chiunque.

Le opposizioni/osservazioni, con la seguente dicitura: “PUA Vecchio Brolo” possono essere presentate, utilizzando il modello reperibile in internet, (che per comodità allego, ndr) nella modulistica della Progettazione Urbanistica Attuativa, secondo le modalità ivi indicate (qui link PUA “Vecchio Brolo” Comune di Verona).

Alberto Speciale

(Link: Trasparenza dell’attività di pianificazione e governo del territorio – PUA)

(Parere Tecnico Istruttorio)

CARATTERISTICHE DELL’AREA DI INTERVENTO DEL PIANO ATTUATIVO (tratto dal FASCICOLO 10 degli allegati)

Contestualizzazione geografica

Il terreno oggetto del PUA qui proposto è ubicato nel comune di Verona, in località San Massimo, e affaccia su via Brigata Aosta in prossimità del Cimitero. Coordinate geografiche: 45,438111 – 10,943614

Inquadramento urbanistico

Il Piano degli Interventi vigente del Comune di Verona indivudua l’area in oggetto come “Ambito soggetto a PUA Numero di Repertorio: REP_11_18”. A nord  confina  con  un  “Tessuto  di  carattere testimoniale  con  dominante  edificazione continua su fronte strada con Densità BASSA fino a 2 piani. A sud con via Brigata Aosta e il Cimitero di San Massimo. Ad est con il Giardino Storico di Villa Sadowsky e ad ovest con un “Area per verde pubblico, verde attrezzato e orti urbani”.

Sistema infrastrutturale

L’area in oggetto è servita a sud da via Brigata Aosta. Il PUA in questione è situato in Via Brigata Aosta. Via Brigata Aosta inizia dall’incrocio di Via Cason e Via Enzo Ferrari, all’altezza di Via Carnia e diventa a senso unico fino a terminare in Piazza Risorgimento. Avvicinandosi a Piazza Risorgimento la Via viene costeggiata a sinistra da un muro a sasso dietro il quale è situata l’area del nuovo Piano Urbanistico Attuativo. La via è servita dal servizio pubblico bus. Ad ovest del terreno è presente la Casa di riposo Città di Verona e un circolo sportivo. A sud è presente il Cimitero di San Massimo con relativo parcheggio pubblico. Ad est, oltre il giardino storico è presente la Chiesa di San Massimo. Sul terreno in oggetto non sono presenti servitù reali ma sono presenti i seguenti vincoli:

  • Fascia di rispetto cimiteriale di 25 mt su lato sud prospettante su Via Brigata Aosta
  • Vincolo Paesaggistico legato al giardino storico adiacente che però interessa solamente la parte del lotto posta a sud-est.

Progetto: Contenuti e dati dimensionali DATI GENERALI DEL PUA DA P.I. SUPERFICIE TERRITORIALE

  1. St comparto= 3765,12 mq USI
  2. Residenziale
  3. INDICE UTILIZZAZIONE FONDIARIA
  4. Ut = 0,60 mq/mq
  5. SUL MAX REALIZZABILE
  6. 3765,12 x 0,60 = mq. 2259,07
  7. PIANI FUORI TERRA: 2

Nuove previsioni, dotazioni territoriali e infrastrutturali, indici e destinazioni d’uso ammesse, contenuti planivolumetrici, tipologici e costruttivi degli interventi MODIFICA DELLA SUPERFICIE TERRITORIALE AI SENSI DELL’ART. 4 DELLE N.T.O. DEL P.I.

Per la realizzazione del PUA in oggetto è prevista la riduzione dell’ambito ai sensi dell’art.4 comma b “Criteri e limiti di flessibilità del P.I.” . In particolare è prevista la variazione del perimetro dell’ambito del 10% della superficie territoriale. La nuova superficie ridotta risulta essere pari a mq. 3450,00 abbondantemente all’interno del 10% di mq. 3765,00. Alla luce della nuova superficie territoriale si è proceduto al calcolo e alla verifica degli standard urbanistici.

DATI GENERALI DEL PUA MODIFICATO SUPERFICIE TERRITORIALE

  1. St comparto= 3450,00 mq USI
  2. Residenziale
  3. INDICE UTILIZZAZIONE FONDIARIA
  4. Ut = 0,50 mq/mq
  5. SUL MAX REALIZZABILE
  6. 3450,00 x 0,50 = mq. 1700,00
  7. PIANI FUORI TERRA: 2

Sulla SUL massima realizzabile, pari a mq. 1700,00, sono stati calcolati e verificati gli standard. Sono previste le seguenti tipologie:

  • palazzine plurifamiliari;
  • case unifamiliari e/o bifamiliari;
  • case a schiera

Gli edifici saranno volumi articolati, rettangolari, atti a ricevere al loro interno le diverse tipologie di residenze. Saranno realizzati con caratteristiche costruttive moderne e attente alle nuove necessità ambientali e sostenibili. Sono previste coperture a due falde ma saranno anche prevedibili coperture piane con terrazze e porticati per consentire a tutte le abitazioni di godere al massimo l’ambiente circostante.

 
 
Alberto Speciale
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here