Asta pubblica per alienazione di “Palazzo Voghera”. Comune e Diocesi di Verona tra i proprietari

 
 

Indetta un’asta pubblica per l’alienazione di un fabbricato, denominato “Palazzo Voghera”, sito in Verona, compreso tra via Ponte Pietra, vicolo Fontanelle, via Cappelletta di cui il Comune di Verona è comproprietario per la quota del 25%, oltre alla Diocesi di Verona ed un soggetto privato,


Il Comune di Verona ha pubblicato oggi sull’Albo pretorio l’avviso del Bando di Gara n. 23/2021 relativo all’alienazione ad asta pubblica di un immobile, “Palazzo Voghera – Bertoldi”, (qui articolo di veja.it con informazioni sul Palazzo) costituito da un fabbricato posto su tre piani oltre sottotetto e piano interrato, ad uso residenziale, direzionale e commerciale sito in Verona compreso tra le strade: Via Ponte Pietra, Vicolo Fontanelle, Via Cappelletta, catastalmente censito al C.T. al Fg. 153 mapp. 311 e al C.F. al Fg. 153 mapp. 311 sub 36, 37, 38, 39, 31, 15, 16, 17, 32, 33, 34, 35, e 21. L’edificio risulta articolato in n. 13 unità immobiliari (7 unità a uso residenziale, 1 unità a uso commerciale, 1 unità a uso direzionale, 4 unità b.c.n.c.) per una superficie complessiva di circa mq 1.300, di cui 8 unità residenziali attualmente risultano locate ed una (direzionale) libera.

L’immobile, che versa in stato manutentivo normale, è soggetto a vincolo di interesse
culturale ai sensi del vigente Codice di beni culturali D.Lgs. n. 42/2004 e risulta in comproprietà pro-indiviso dei seguenti soggetti:

  • Sig. Comparini Verbano per la quota del 50%;
  • Comune di Verona per la quota del 25%;
  • Opera Diocesana S. Pietro in Martire per la preservazione della Fede (Diocesi di
    Verona) per la quota del 25%.

Tutti i comproprietari hanno delegato il Comune di Verona all’espletamento della procedura per l’alienazione dell’intero compendio.

Il prezzo a corpo a base d’asta è di Euro 3.900.000,00 (tremilioninovecentomila/00), mentre per partecipare alla gara i concorrenti interessati dovranno versare un deposito cauzionale di Euro 180.000,00 e presentare un plico chiuso che dovrà pervenire, a mano o per posta, entro le ore 13:00 del giorno 22 novembre 2021 al Servizio Protocollo Informatico Archivio del Comune di Verona e dovrà riportare la seguente dicitura: «OFFERTA per la GARA n. 23/21 della Direzione Gare Appalti Contratti per l’alienazione di un fabbricato sito in Verona, tra Via Ponte Pietra, Vicolo Fontanelle, Via Cappelletta» ed il nominativo, indirizzo, numero di telefono e mail e/o PEC del mittente.

I plichi pervenuti contenenti la documentazione e le offerte verranno aperti il giorno 24
novembre 2021 alle ore 09:30 presso la saletta Gare Contratti del Comune di Verona
(Palazzo Barbieri, Piazza Brà, 5° piano – Scala B), in presenza dei soli offerenti o loro
delegati, al fine di consentire l’eventuale presentazione di offerte migliorative.

L’Amministrazione Comunale si riserva di verificare la legittimità delle operazioni di gara e
di approvarne le risultanze.
L’aggiudicazione sarà senz’altro obbligatoria e vincolante a tutti gli effetti di legge per
l’aggiudicatario, mentre per l’Amministrazione Comunale resta subordinata all’effettiva
stipulazione del contratto di compravendita.
Pertanto detta aggiudicazione non costituisce per l’Amministrazione accettazione a
proposta contrattuale né quindi perfezionamento di negozio giuridico.

Il contratto verrà stipulato per atto pubblico e rogato da un notaio scelto dall’aggiudicatario
purché con sede nel territorio della Provincia di Verona.
Tutte le spese ed oneri fiscali propedeutici, inerenti e conseguenti il contratto, come pure
gli oneri relativi all’APE e gli eventuali oneri di regolarizzazione catastale che risultassero
necessari ai fini della stipula dell’atto, rimangono a carico dell’aggiudicatario acquirente.
L’atto pubblico di compravendita dovrà essere stipulato entro 40 (quaranta) giorni dalla
comunicazione di aggiudicazione, salva autorizzazione dell’Amministrazione a stipulare in
un momento successivo.

Il prezzo di acquisto dell’immobile, cui non dovrà essere applicata l’IVA, dovrà essere corrisposto, in un’unica soluzione, prima della stipula del contratto di compravendita, con le modalità che saranno comunicate dalla Direzione Gare e Appalti – Contratti.

Per ogni ulteriore dettaglio si rimanda alla documentazione tecnica depositata
presso gli uffici della Direzione Patrimonio Espropri, dell’U.O. Estimo Beni Pubblici,
della Direzione Pianificazione Territorio Autorizzazioni Paesaggistiche.
I documenti necessari per la partecipazione alla gara possono essere reperiti sul sito
Internet: http:// www .comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id =76224

Per qualsiasi chiarimento di carattere tecnico o per eventuali altri chiarimenti, i soggetti
interessati potranno rivolgersi agli uffici della Direzione Patrimonio – Piazza Brà n. 1 –
37121 Verona (Italia) tel. 045-8077270; fax 0458077607 – E-mail:
[email protected]

Alberto Speciale

 

 
 
Classe 1964. Ariete. Marito e padre. Lavoro come responsabile amministrativo e finanziario in una società privata di Verona. Sono persona curiosa ed amante della trasparenza. Caparbio e tenace. Lettore. Pensatore. Sognatore. Da poco anche narratore di fatti e costumi che accadono o che potrebbero accadere nella nostra città. Difensore dei diritti ambientali, il che mi ha procurato un atto di citazione milionario. Ex triatleta in attesa di un radioso ritorno allo sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here