AMT parla ai giovani attraverso l’Opera: arriva “IL TUO VIAGGIO INIZIA QUI”.

 
 

Un messaggio di coraggio per i giovani. Il corto emozionale AMT promuove la cultura e rilancia la Fondazione Arena

Il bello è nell’arte e il bello dell’arte è che la puoi toccare, modificare, sentire, percepire in tutte le forme possibili. Si chiama magia e permette di avere grandi emozioni anche in meno di quattro minuti, laddove la grande Carmen nel conta più di 130.

È la lettura del presente targata AMT, che lancia così un cortometraggio che punta alle emozioni, e i cui attori sono i dipendenti, i collaboratori, i loro amici e familiari.

Obiettivo dichiarato: sostenere la lirica e la Fondazione Arena di Verona, promuovere il territorio e la cultura. Con una dedica dai risvolti sociali rivolta ai giovani e a chi li cresce, li sostiene e li educa: “Se ci credi il futuro può essere bellissimo“.

A una settimana dalla prima di Carmen, che ha aperto il festival lirico, e nel giorno della “seconda”, da domani venerdì 29 giugno, sarà ON AIR su tutti i canali web e social di AMT e sui media veronesi il corto emozionale di AMT: “Il tuo viaggio inizia qui: Carmen”.

Questo è il terzo progetto di AMT per Fondazione Arena di Verona. Se gli altri due progetti, ovvero Bonus Art (un’elargizione liberale di 100mila euro) e la copertura delle transenne (74 locandine storiche e 32 immagini che ingentiliscono il retro dell’Arena), hanno concretamente sostenuto Fondazione Arena di Verona, attraverso la realizzazione di questo corto di 3 minuti circa, AMT intende sconfinare in un’operazione di promozione culturaleattraverso una storia di passione, impegno e coraggio, che racconta una cosa: nessun fallimento è un errore, ma ci aiuta a crescere e fa di noi quello che siamo.

Raccontare una storia che tocca tutti noi per far emergere temi culturali e sociali importanti, percorrendo la via delle emozioni: della comunicazione emozionale fino ad oggi si sono servite solo grandi aziende nazionali e internazionali. AMT è la prima azienda partecipata veronese a intraprendere questa strada.

Il cortometraggio è prodotto dall’azienda veronese PlayStop Video e Orange Studios. Protagonista è Caterina Cognini, 18enne veronese con la passione per l’opera; Camilla Piubelli, 7 anni, veste i panni di “Carmen” bambina. La mamma è interpretata da Alexia Zuliani, responsabile Ufficio Marketing AMT, mentre l’insegnante è un’altra dipendente dell’azienda: Anna Delana (area Affari Generali).

Francesco Barini, presidente AMT spa: “È un messaggio per dire alle persone che hanno un talento e sentono di avere un talento di andare avanti. AMT dedica questo corto a tutti coloro che si occupano di arte, cultura, e nel caso specifico, di opera lirica“.

Gianluca Soldo, vicepresidente AMT spa: “Un grazie particolare va a tutti i dipendenti, che hanno fatto sì che questo progetto diventasse realtà. AMT è la prima azienda partecipata ad attuare un progetto di comunicazione emozionale“.

Corrado Ferraro, direttore Marketing Fondazione Arena di Verona. Questo video è un abbraccio di AMT a Fondazione Arena di Verona e a tutta la città, una collaborazione proficua che ha dato vita a un progetto importante e che racchiude molti messaggi“.

 
 
Avatar
29 anni, parte di questi trascorsi, inutilmente, nel tentativo di scrivere una biografia seria e sensata. Ma forse questa è la volta buona (lo dico sempre!). Italiano e veronese, amante della comunicazione con ogni mezzo e a (quasi) ogni costo. Parlo tanto e volentieri, di politica e di sport. Talvolta a proposito, talaltra vabbé, pazienza. Hellas Verona nelle arterie, musica jazz, il buon vino e le parole di un caro amico al momento giusto. Con la famiglia di VeronaNews per dare il meglio di me alla città che più amo al mondo. Comunico. Rifletto. Combatto. Edito. Suono. Non necessariamente in quest'ordine. 🇮🇹

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here