Brenzone Music Festival e Notti magiche a Campo: due ricchi live a fine giugno e a San Lorenzo

Mauro Ottolini fotografato da Roberto Cifarelli
 
 

Brenzone sul Garda, già bella di suo, si arricchisce questa estate di una doppia manifestazione musicali a cavallo tra giugno e luglio e ancora nel cuore di agosto. Ad aprire i concerti è la prima edizione del Brenzone Music Festival, dal 29 giugno al 2 luglio, sotto la direzione artistica di Mauro Ottolini, uno dei più noti jazzisti nazionali: pop di qualità, cantautorato, rock ’n’ roll, jazz, con progetti musicali pensati per essere immediatamente coinvolgenti, ed il valore aggiunto di essere ad ingresso gratuito. Sarà un festival ‘diffuso’, con musica dal vivo a tutte le ore del giorno, in varie ubicazioni. Ogni giornata, dal 29 giugno al 2 luglio, sarà caratterizzata da concerti itineranti, musica sulle spiagge, esibizioni sulle barche che costeggeranno le sponde del lago e che potranno essere ascoltate dalla riva, concerti aperitivo, spettacoli a sorpresa e jam session.

Giovedì 29 giugno, piazza S. Nicolò ad Assenza di Brenzone ospita un trittico di live: alle ore 20 la Magicaboola Brass Band, marching band in stile New Orleans, eseguirà un repertorio tra jazz, blues, etnica, hip hop, funk, canzone popolare; alle ore 21 gli O’CiucciariellO – che, nonostante il nome napoletano, cantano in dialetto veneto – mescoleranno fanfare balcaniche, suoni mediterranei, beat disco-funky, deliri psichedelici; alle ore 22 Little Taver & his Crazy Alligators isseranno la bandiera del rock ’n’ roll statunitense, filtrato alla maniera nostrana, con strizzata d’occhio ai ‘cantanti-urlatori’ italiani degli anni Sessanta.

Little Taver

Venerdì 30 tutti a Castelletto: alle ore 19.30, in piazzetta Olivo, suonano gli Hot Teapots, col loro omaggio al jazz primordiale e al blues degli anni Venti e Trenta. Al porto, ore 20.30, la vocalist Vanessa Tagliabue Yorke esegue un omaggio alla diva della chanson francese Edith Piaf, con Andrea Bettini al pianoforte. In piazza M. D. Mantovani, alle 22, arriva l’orchestra Ottovolante di Mauro Ottolini, con repertorio che rispolvera i grandi successi della canzone italiana del dopoguerra: Buscaglione, Carosone, Modugno, Celentano, Natalino Otto e molti altri, a cavallo tra jazz, swing, mambo.

Sabato 1 luglio, ore 21.30, in piazza Ferrari a Magugnano, Alberto Fortis si esibisce in solo (pianoforte e voce): spettacolo che si concentrerà in particolare sulle canzoni dei suoi ultimi due lavori discografici, ma che non mancherà di ripercorre i capisaldi della sua carriera.

Alberto Fortis

Tra gli appuntamenti di domenica 2, tre concerti pomeridiani: il trio del canadese Bocephus King (Assenza di Brenzone, spiaggia Acquafresca, ore 16), la Storyville Jazz Band (Porto di Brenzone, ore 18) e la Magicaboola Brass Band assieme all’ospite Mauro Ottolini (sempre a Porto di Brenzone, ore 19.30). Con Bocephus King, impegnato in una rilettura di un intero secolo di musica americana, tra sonorità blues, gospel, gipsy e country, si ascolterà una delle più grandi promesse della musica rock canadese. Con la Storyville, invece, protagonista il jazz tradizionale. In serata a Castello, piazzetta Chiesa ore 21, si esibirà la vocalist Karima, a cantare il repertorio del prediletto Burt Bacharach, accompagnata da Roberto De Nittis al pianoforte. Il finale del festival, in piazza S. Nicolò alle ore 23, è affidato al buonumore del funky-groove veneziano degli Ska-J di Furio dei Pitura Freska.

Ska-J Furio

Tornano anche le ormai storiche Notti Magiche a Campo, giunte alla ventiduesima edizione: nelle sere del 9 e 10 agosto, canzone d’autore e jazz classico si alterneranno nel programma, incorniciato dall’antico borgo abbandonato di Campo di Brenzone, punto di vista eletto sul panorama lacustre. La Big Band Ritmo-Sinfonica “Città di Verona”, mercoledì 9 agosto, eseguirà il programma “Glenn Miller’s Story”, e il progetto “50 anni senza Tenco” -tenuto a battesimo al Premio Tenco 2016 per celebrare il cinquantesimo anniversario della scomparsa e protagonista di tale successo da farlo proseguire nelle più importanti piazze italiane  – vedrà, giovedì 10, l’Orchestra Sinfonica dei Colli Morenici diretta da Mauro Ottolini, che ha anche selezionato le canzoni dal repertorio di Tenco, arrangiandole per questo vasta compagine.

Il Brenzone Music Festival è organizzato dal Comune di Brenzone sul Garda, l’Associazione Pro Loco Brenzone, il CTG Brenzone, la Funivia Malcesine Monte Baldo. Notti Magiche a Campo è a cura esclusivamente del CTG Brenzone.

Programma in sintesi:

 

Brenzone Music Festival

giovedì 29 giugno – Assenza di Brenzone, piazza S. Nicolò

ore 20: Magicaboola Brass Band

ore 21: O’CiucciariellO

ore 22: Little Taver & his Crazy Alligators

 

venerdì 30 giugno – Castelletto, piazzetta Olivo
ore 19.30 Hot Teapots

Castelletto, porto, ore 20.30 VANESSA TAGLIABUE YORKE (voce) & Andrea Bettini (pianoforte): “Omaggio a Edith Piaf”

Castelletto, piazza M. D. Mantovani, ore 22: MAURO OTTOLINI & Ottovolante

 

sabato 1 luglio – Magugnano, piazza Ferrari, ore 21.30

ALBERTO FORTIS

domenica 2 luglio – Assenza di Brenzone, spiaggia Acquafresca, ore 16

Bocephus King trio

Porto di Brenzone, ore 18: Storyville Jazz Band

Porto di Brenzone, ore 19.30: Magicaboola Brass Band feat. Mauro Ottolini (trombone)

Castello, piazzetta Chiesa, ore 21: KARIMA (voce) & Roberto De Nittis (pianoforte)

Castelletto, piazza S. Nicolò, ore 23: Ska-J

 

Notti Magiche a Campo

mercoledì 9 agosto

Campo di Brenzone, ore 21.30: Big Band Ritmo-Sinfonica “Città di Verona” – “Glenn Miller’s Story”

giovedì 10 agosto

Campo di Brenzone, ore 21.30: MAURO OTTOLINI & Orchestra Sinfonica dei Colli Morenici, VANESSA TAGLIABUE YORKE, VINCENZO VASI, KENTO & DJ Faust, con la partecipazione di ENRICO DE ANGELIS – “50 anni senza Tenco”.

 

Informazioni: brenzonemusicfestival@gmail.com

Tutti i concerti sono gratuiti e si terranno anche in caso di maltempo nelle location indicate.

 

 

 
 
Alessandra Moro
Sono nata a Verona sotto il segno dei Pesci; le mie radici sono in Friuli. Ho un fiero diploma di maturità classica ed una archeologica laurea in Lettere Moderne con indirizzo artistico, conseguita quando “triennale” poteva riferirsi solo al periodo in cui ci si trascinava fuori corso. Sono giornalista pubblicista dell’ODG Veneto e navigo nel mondo della comunicazione da anni, tra carta, radio, tv, web, uffici stampa. Altro? Leggo, scrivo, cucino, curo l’orto, visito mostre, gioc(av)o a volley. No, non riesco a fare tutto, ma tutto mi piacerebbe fare. Corro contro il tempo, ragazza (di una volta) con la valigia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here